Cerca

Fini e Schifani sembrano i pazzi in strada ad Atene: "Non toccateci i privilegi. Che vada tutto in malora"

Niente sforbiciata ai privilegi della casta: sollevazione dei presidenti di Camera e Senato ferma tutto. Paghiamo noi, non loro

Fini e Schifani sembrano i pazzi in strada ad Atene: "Non toccateci i privilegi. Che vada tutto in malora"
Intorno alle 19 il Consiglio dei Ministri che avrebbe poi varato la finanziaria è stato sospeso. Il motivo? Permettere a un tavolo tecnico di discutere dei tagli alla politica, delle sforbiciate alla casta. Un punto sacrosanto, quello della scure che si sarebbe dovuta abbattere sui benefit, soprattutto poiché incardinato in una finanziaria che peserà, e tanto, sulle nostre tasche. Un punto sacrosanto soprattutto perché incastrato nella manovra da 40 e rotti miliardi, chiesta dall'Unione Europea, che servirà a tenere sotto controllo i conti pubblici.

La rivolta della casta - Ma intorno alle 19 è andata in scena la rivolta dei parlamentari. Fonti vicine alla maggioranza hanno riferito che da Montecitorio e Palazzo Madama, ovvero dai rispettivi presidenti, Gianfranco Fini e Renato Schifani, è arrivato l'ordine di fermarsi. Loro - e con loro una nutrita schiera di parlamentari bipartisan - di tagli agli stipendi, ai privilegi dei politici e ai finanziamenti dei partiti non ne volevano sapere. Così il Consiglio dei Ministri è stato sospeso: c'era da risolvere l'emergenza. L'orientamento del governo era quello di usare la scure contro le auto blu e sugli aerei di Stato. Ma la sollevazione di onorevoli e deputati, che evidentemente contano ben di più rispetto al popolino, ha fermato tutto.

Poche buone notizie - Nella conferenza stampa che ha seguito il varo della manovra, così, sono filtrate poche novità sugli attesissimi tagli. Berlusconi ha spiegato che i costi della politica verranno adeguati a quelli medi dei 6 più grandi Paesi di Eurolandia. Peccato che il livellamento avverrà dalla prossima Legislatura (tradotto: forse mai). Per tutto il resto, probabilmente, si dovrà attendere un provvedimento diverso. Un decreto, per esempio. Oppure un disegno di legge, che sarebbe però destinato ad essere massacrato in Parlamento, dove a votarlo sarebbero prorpio i 'privilegiati'. Secondo voi in aula come andrebbe a finire?

I 'pazzi del Parlamento' - Un brutto segno in un momento di difficoltà economica per un intero Paese. Il messaggio che ha mandato la politica fa storcere il naso a tutti: "Mettiamo le mani in tasca a voi, con abbondanza. Mentre nelle nostre lo faremo con grande, enorme parsimonia". E soprattutto con tempi biblici. Sul nostro quotidiano abbiamo bollato i manifestanti di Atene come i pazzi della Grecia: pasdaran della protesta pronti a far fallire il loro Paese (e di conseguenza a far vacillare la stabilità finanziaria dell'intero Vecchio Continente) pur di non doversi sottomettere al regima di austerity (poi varato dal Parlamento ellenico). Per quel che riguarda il caso italiano, invece, si potrebbe parlare a pieno titolo dei 'pazzi del Parlamento' - in prima fila Fini e Schifani - pronti a tutto pur di non rinunciare a nessuno dei loro - enormi - benefit.

Integralisti del privilegio - La morale è una e una soltanto. La casta, fino a quando si è dovuto intervenire sul futuro del Paese, non ha avuto problemi: tassazione delle rendite finanziarie, aumento del bollo per i Suv e le auto di grossa cilindrata, balzello per le transazioni bancarie e ritocchi al sistema pensionistico, soltanto per pescare alcune misure dal mazzo. Ma quando i privilegi che sarebbero stati intaccati erano i loro, la discussione si è infiammata. Si è poi fermata. E' stata rimandata. E probabilmente, come al solito, è stata sotterrata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gyxo

    20 Ottobre 2011 - 11:11

    E' possibile che due infimi personaggi come fini e schifani abbiano il potere di boicottare il Tremonti ?Allora se la casta non viene colpita la colpa non è di Tremonti bensi' di questi due loschi figuri che impediscono di fatto l'attuazione del progetto di Tremonti.Ma Tremonti non può ribellarsi e dire che signori o cosi' o pomi'?Se poi vogliono far dimettere Tremonti,voglio vedere chi ha il coraggio di farlo senza dover subire uno sciopero generale e pacifico contro la mala politica rivolta solo a salvaguardare i propri interessi.Bonjour tristesse.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    22 Luglio 2011 - 16:04

    Fini , Schifani e tutto il resto, ma chi sono? Come sono arrivati tanto in alto , possiamo tranquillamene farli scendere e mandarli a lavorare. Ma ci rendiamo conto a che livello siamo arrivati? Si sentono intoccabili e la loro arroganza e mancanza di vergogna non ha più limite . Ricordiamocelo alle prossime elezioni , verbalizzare: io non mi sento rappresentato da questa classe politica .

    Report

    Rispondi

  • GloriaCinti

    08 Luglio 2011 - 09:09

    Per quattro anni sono stata in un consiglio di amministrazione di un ente benefico. GRATIS. Non ci siamo mai concessi neppure i rimborsi per le spese che effettivamente avevamo. Sta di fatto che con fatica si riusciva a trovare chi ci volesse sostituire. E' chiaro che se fossimo stati retribuiti, fuori ci sarebbe stata la fila. Mi piacerebbe veramente vedere quanti sarebbero disposti a diventare onorevoli, senatori, sindaci, assessori per puro volontariato. E non mi si dica che il lauto stipendio garantisca l'assenza della tentazione di rubare....Una sera, durante una cena, un noto personaggio politico della mia zona mi disse: " Appena entri nei palazzi romani del potere, tutto lusso e inchini, assapori il violento gusto del privilegio. Difficile uscirne". Quindi togliendo il vero scopo della loro presenza in parlamento ( il denaro), vediamo quanti sarebbero pronti, gratuitamente, a fare gli interessi del Paese.

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    07 Luglio 2011 - 16:04

    la guardia di finanza va alla ricerca di quei poveri disgraziati che non pagano il canone rai ..... sprecando tempo e risorse per recuperare pochi soldi, quando questi gran bastardi di politici ce ne sottraggono a larghe mani .....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog