Cerca

Adesso che Tremonti traballa gli cambiano la manovra

Giulio sulla graticola fa forti i suoi avversari. Maroni avverte: "Lunedì presenteremo le nostre modifiche". E anche il Pdl trama

Adesso che Tremonti traballa gli cambiano la manovra
Quando Tremonti non c'è, ministri e sottosegretari ballano. Il giorno degli orrori di Giulio, tra polemiche politiche e vicissitudini giudiziarie (inchieste, carte e interrogatori pubblicati, come da consuetudine) assortite, porta in dote all'ex superministro dell'Economia qualche più o meno spiacevole sorpresa sulla sua ultima grande opera: la manovra finanziaria appena sottoposta al giudizio del Consiglio dei ministri. Approfittando del fatto che Giulio è in altre faccende affacendato, nelle ultime ore è stata tutta una corsa a modificare passaggi, norme e impostazioni. Che la Lega sia fortemente contraria ad alcuni punti, era cosa chiara fin dalla vigilia della presentazione del documento. Ma che anche all'interno del Pdl fossero in tanti a voler cambiare il volto del decreto, non era poi così scontato.

Volto nuovo - Detto del tesoretto spuntato a sorpresa dalla manovra (5,8 miliardi da destinare, forse, alla riduzione delle tasse) e della 'promozione' datale dal governatore della Banca d'Italia Mario Draghi, ci saranno comunque correzioni corpose durante l'iter in Parlamento, dove sarà confezionata la versione finale del provvedimento attesa anche dalle agenzie di rating. Come scrive Francesco De Dominicis su Libero in edicola oggi, sabato 9 luglio, i fari sono puntati sui correttivi. Nella maggioranza si preannunciano  modifiche, pur con saldi invariati. Tassa sui depositi titoli, pensioni, tetto dell’1% per le concessioni e  patto di stabilità interno per i comuni tra i punti che potrebbero essere emendati. Tra i papaveri del Pdl ha parlato il quasi ex ministro della Giustizia e segretario politico Angelino Alfano:  "Interverremo con chiarezza sulle pensioni e sul fondo titoli". Il colpo finale arriva da Roberto Maroni. Il ministro degli Interni ha annunciato: "Lunedì la Lega presenterà le proprie richieste di modifica". La speranza di Tremonti è quella di non dover mettere il cappello su una manovra rivoltata come un calzino. E non da lui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nevenko

    10 Luglio 2011 - 21:09

    non và alleggerita ma appesantita a carico di parlamentari,politici,province.TAGLIARE!!!TAGLIARE!!!TAGLIARE!!!Troppi sprechi di Comuni,province,politici.Se non puoi farlo,caro TREMONTI,mandali tutti al diavolo,destre e sinistre.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    10 Luglio 2011 - 21:09

    Da migliori rispetto a Francia e Germania, ora speriamo che siano loro indirettamente a salvarci nel senso che un cliente tra i migliori (quindi all'import in Italia) é proprio l'Italia. Da impossibile la situazione é diventata possibile anche se improbabile perché sarebbe la rovina di tutti. Gli economisti ormai sono sulla stessa linea: occorreva accorgersene prima, cominciare molto prima - sapendo di avere un fardello di debito da far paura - a chiedere sacrifici (invece si é parlato solo di kokomunisti partito delle tasse e dei sacrifici). Ora i sacrifici dovranno essere maggiori e sarebbe il caso di cominciare da subito. Se non si vogliono noie sociali (quindi anche scosse elettorali) si dovrà da subito ricorrere in maniera piu' pesante sui piu' abbienti. Come si fa se si toccano le tasche proprio di chi deve 'manovrare la manovra'?Sintomatico il fatto che ci si tiene alla larga dal potere.'Dimissioni' si chiedono con voce bassa. Chi é all'origine paghi fino in fondo e scompaia

    Report

    Rispondi

  • giogio72

    10 Luglio 2011 - 11:11

    pdl e lega vogliono modificare la manovra?? ma il cdm da chi è formato? da tittì, silvestro, tom jerry e ciuchino?

    Report

    Rispondi

  • pinet47

    10 Luglio 2011 - 10:10

    Non rivalutare le pensioni oltre 5000 € e annullare le tasse sui risparmi! Altrimenti, tanto vale mandare al governo i tassassini rifondaroli, che non sanno fare altro! Se restano questa tasse, non avranno più il mio voto!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog