Cerca

Brunetta si sposa i precari gli promettono 'la festa' ? Lui blinda Ravello come un G8. Ma il Cav dà forfait

Il ministro all'altare con Titti Giovannoni. Scongiurate le nozze anticipate per paura di contestazioni. Assenti premier e Tremonti

Brunetta si sposa i precari gli promettono 'la festa' ? Lui blinda Ravello come un G8. Ma il Cav dà forfait
Questo matrimonio s'adda fare, precari o non precari. Anzi no, meglio senza. Il ministro Brunetta domenica convolerà a nozze con la fidanzata Titti Giovannoni. Tutto pronto per il 'sì' che sarà pronunciato intorno alle 19.30 nella chiesa di Ravello, in Costiera amalfitana.  E con l' incursione lanciata sul web dalla 'generazione indignata' il ministro ha anche provveduto a presidiare la cerimonia con un esercito di forze dell'ordine.     

Gli invitati - Al 'sì' di Ranato e Titti sono stati invitati 2-300 persone, tra le quali numerosi esponenti del governo e del Parlamento. Come per il ministro Carfagna, anche questo matrimonio assomiglierà più a un summit tra potenti che ad una allegra festicciola. Di fatto, sarà l'occasione per risolvere alcune tensioni nella maggioranza. Basti solo considerare che tra i testimoni dello sposo c'è Maurizio Sacconi, quel titolare del Welfare che - nel corso della nota presentazione della manovra  - al "cretino" di Tremonti replicava con un "non lo ascolto neppure". Il responsabile dell'Economia, dal suo canto, ha già fatto sapere che non sarà presente. E lo stesso premier Silvio Berlusconi potrebbe dare forfait, preferendo la pace di villa Certosa - dove si è recato sabato pomeriggio - ai brindisi di Ravello.  

L'invito a nozze dei precari - Agli invitati ufficiali, poi, si aggiungono i 'precari' che sul web hanno promesso di 'fare la festa' al ministro. Un centinaio di giovani, i rappresentanti di quell' "Italia peggiore" più volte additata da Brunetta. E quindi, il ministro ha dovuto ricorrere ai rimedi, con la chiamata a circa duecento uomini tra carabinieri, poliziotti, agenti in borghese e security, con tanto di elicotteri dall’alto a controllare che tutto si svolga senza interferenze. Che si tratti di sacchetti della spazzatura o di cori, di sfottò o di lancio di pomodori, l' 'Italia peggiore' di Brunetta ci sarà, ma forse non in tempo per il 'sì'.   

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tigrin della sassetta

    11 Luglio 2011 - 12:12

    parlar di corda in casa dell’impiccato e di cretini in un post di nilo01. Dato quel che si può evincere con certezza dai tuoi post, tu niluccio all’esame da cretino sei stato bocciato per manifesta insufficienza mentale. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • anna.arween

    11 Luglio 2011 - 09:09

    Perla di incommensurabile bellezza, culla di civiltà e cultura, Ravello per più di un giorno è stata insozzata da noti e meno noti. Una preghiera agli abitanti della splendida cittadina: sbarrate le porte per evitare il declino già evidente in altri favolosi luoghi dell'incantevole costiera.

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    10 Luglio 2011 - 22:10

    Perché cercare di rovinare una festa di matrimonio con manifestazioni di chiara politica di sinistra? Ma qualcuno si chiede se lo avessero fatto a me cosa avrei provato? Perché mischiare le cose private con le proprie appartenenze politiche? La sinistra dovrebbe dare ai suoi proseliti qualche lezione di buona educazione

    Report

    Rispondi

  • nevenko

    10 Luglio 2011 - 21:09

    da popolino astioso stò leggendo.Menti piccole da portineria di un quartierino.Deprimenti.Piccolo Brunetta più piccoli voi nel cervello.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog