Cerca

Vendola: "La parola 'compagno'? E' una stronzata..." Rivolta sul web: "Schifo. Ti vendi per piacere a tutti"

Vendola rinnega il termine rosso: "Amici è meglio". Ma su internet i 'fan' si arrabbiano. Morale? Compagno è e compagno resterà

Vendola: "La parola 'compagno'? E' una stronzata..." Rivolta sul web: "Schifo. Ti vendi per piacere a tutti"
"Nel Pci mi dicevano che non si doveva dire 'amico', che bisognava dire 'compagno'. Ho passato tutta la vita a ripetermi questa frase. Ma ora ho capito che era una stronzata, perché è stato un alibi per molti crimini. Io preferisco stare con molti amici, che mi aiutano a crescere". Parola di Nichi Vendola, il rosso che rinnega la parola compagno.

La boutade del segretario di Sinistra e Libertà ha scatenato un accesissimo dibattito sul web: la prima considerazione che si può trarre è che i suoi 'fan' su Facebook non siano così contenti. C'è chi punta il dito contro Nichi e lo accusa di essere al centro di un percorso evolutivo tutto "legato alla candidature alle primarie: se ti definisci 'compagno' sei un cattivone e potresti non prendere i voti del Pd". C'è poi chi lo accusa: "Nel tentativo dipiacere un po' a tutti ti stai vendendo pure la pelle, che schifo". Insomma, nostalgia canaglia: i compagni vogliono continuare a chiamarsi compagni.

C'è poi chi, sul sito ufficiale di Sinistra e Libertà, sostiene che "recidere le nostre radici" (leggere: rinnegare la parola 'compagno') equivalga al "gesto suicida di un idiota". Infine qualcuno si lancia in una romantica parabola: "La parola 'compagno' dev'essere come il tuo amatissimo orecchino. La testimonianza concreta che, malgrado sia necessario fare dei buoni compromessi per governare, i signori della borghesia la nostra anima non l'avranno mai". Il trionfo della retorica comunista, insomma. La morale? Caro Nichi, compagno sei e compagno dovra restare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tigrin della sassetta

    15 Luglio 2011 - 17:05

    abbi un po’ di proprietà nel rivolgerti al minzi.minz ciarlatanillo che, tra l’altro, ha già innestato una precipitosa retromarcia, terrorizzato all’idea di scontentare quello zoccolo duro di indefessi operatori del “tanto peggio, tanto meglio”, così tetragoni alla ragione, alla storia ed alla natura umana da sopportare ed omaggiare la sua “chicchinellitudine” facendo buon viso in nome del più marcio compagnismo oltranzista. Il modo corretto di chiamare l’otre gonfiato di immaginifiche eco del nulla è kompagnonza Ni.kulino, ma, per gli estimatori più accesi come me, Bucolo, la Bagonga di Terlizzi. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • Hungry Man

    15 Luglio 2011 - 08:08

    se non articoli inutili per vuote testoline berlusconiane...

    Report

    Rispondi

  • compagno sovietico

    14 Luglio 2011 - 23:11

    cari compagni finalmente ho la possibilità di parlare a quelli che hanno fatto la storia in negativo nel mondo ed in particolare in italia.mi rivolgo a quelli che al calcio o alle olimpiadi tifavano unione nsovietica.questi sono gli stessi che cercano di riciclarsi non abiurando il comunismo ma mimettizzandosi come democratici.immaginate cosa sarebbe oggi l'italia se non ci fossero stati i comunisti e la cgil.quanto pil abbiamo perso negli anni per gli scioperi politici per la concertazione ed il consaciotivismo.siamo arrivati al punto di avere un presidente comunista e un presidente della camera un fascista.ancora oggi abbiam0 un signore che si chiama nikita e che pensa di riciclarsi chiedendo di essere chiamato amico e non compagno.io continuerò a chiamarlo compagno nikita.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    14 Luglio 2011 - 22:10

    E' sufficiente leggere qualche capitolo della la Bibbia per capirne la differenza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog