Cerca

Papa, Csm blocca stipendio Lui: "Arresto ingiustificato"

Il deputato Pdl sospeso dalla magistratura. Il 20 il voto della Camera, Bocchino: "Fli per l'arresto". La difesa: "Sono innocente"

Papa, Csm blocca stipendio Lui: "Arresto ingiustificato"
Il Csm sospende Alfonso Papa. Piove sul bagnato per il magistrato e deputato del Pdl coinvolto nell'inchiesta napoletana sulla P4, per cui venerdì la Giunta per le Autorizzazioni a procedere della Camera ha votato a favore dell'arresto. La sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura, riunita sabato mattina in camera di consiglio, l'ha infatti sospeso in via cautelare da funzioni e stipendio. Papa, come detto, è magistrato in aspettativa.

"Carcere ingiustificato" - Mentre si avvicina il voto definitivo di Montecitorio del 20 luglio ("Fli voterà per concedere gli arresti perché sono questioni che non hanno nulla a che vedere con la politica, altrimenti trasformeremmo l'immunità in l'impunità", avverte il vicepresidente Italo Bocchino), Papa si prepara a conoscere il proprio destino immediato. "Se dovessi finire in carcere sarà un'esperienza dolorosa e ingiustificata ma la vivrò serenamente, consapevole della mia innocenza", ha detto intervistato da Repubblica e Messaggero. "Non sono accusato di alcune percezione di denaro - puntualizza il deputato -, sono del tutto estraneo alle accuse che mi vengono rivolte" e "ansioso di potermi difendere nel processo e dimostrare attraverso il processo la verità dei fatti". I suoi rapporti con Luigi Bisignani, sottolinea, erano "di assoluta cordialità", ma "non abbiamo mai condiviso altro che una sincera amicizia priva di interessi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    17 Luglio 2011 - 22:10

    mi disgustano profondamente. Oltre ai corruttori di giudici e minorenni si proteggono pure i compratori di rolex? Ma tutti in galera, per direttissima!!!

    Report

    Rispondi

  • Marco 93

    17 Luglio 2011 - 19:07

    Sicuramente l'on. Papa non è totalmente candido e quindi è giusto che egli vada a processo. Detto ciò ritengo che sia l'abbandono per protesta del PdL che l'astensione della Lega possano essere state due mosse sbagliate in quanto possono lasciare la libertà ai Pm di incarcerare un'uomo prima del regolare processo,e secondo poichè possono creare un precedente,dato che,se mercoledì la Camera approvasse l'autorizzazione a procedere nei confronti del deputato,i Pm avrebbero carta bianca per continuare a mandare avvisi di garanzia in Parlamento e sicuramente non si faranno figli e figliastri dunque le linee pidielline e leghiste dovranno rimanere immutate e continuare ad accettare le richieste ricevute. Forse in questo modo i giudici riusciranno a colpire direttamente gli uomini intorno al Premier lasciandolo solo e costringendolo a quello spettro non molto lontano dell'esecutivo tecnico tanto voluto dalla sinistra..è un bivio,una delle due strade è la repubblica dei magistrati..aiuto..

    Report

    Rispondi

  • patpat1942

    17 Luglio 2011 - 13:01

    a Al signor Papa in che fa il parlamentare è stato sospeso lo stipendio come magistrato. Qualcuno che ne sia al corrente, gentilmente vorrebbe spiegarmi, se ho ben capito, che oltre allo stipendio di parlamentare prendeva anche quello di giudice. Questo per una mia curiosità che aggiungo alle altre. Grazie

    Report

    Rispondi

  • nehopienele

    17 Luglio 2011 - 09:09

    Io mi domando chi possa avere approvato una dissennata legge che continui a corrispondere uno stipendio da magistrato a un parlamentare con relativi emolumenti, indennita e privilegi. Poi ci rimettono il ticket ! Non otturiamo con l'oro i denti cariati, estirpiamoli !! Non votiamo piu' nessuno !!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog