Cerca

Parla la moglie: "La P4? Esiste una P5 ed è in Procura. Amanti? Alfonso quell'agosto era con me a New York"

In una intervista al Corriere del Mezzogiorno Tiziana Rodà difende a spada tratta il marito, il deputato Alfonso Papa

Parla la moglie: "La P4? Esiste una P5 ed è in Procura. Amanti? Alfonso quell'agosto era con me a New York"
Tiziana Rodà è un fiume in piena. L'avvocato napoletano, da 15 anni moglie di Alfonso Papa - in una intervista al Corriere del Mezzogiorno -  racconta la sua versione dei fatti sulla P4, le presunte amanti, la casa di  Roma. Le indagini della procura napoletana, che stanno travolgendo quel marito che per lei rimane "un uomo d'onore", non intaccano il loro rapporto ben saldo. La P4? "Dico che penso ci sia una P5, che coinvolge figure di rilievo della Procura", tuona la moglie in difesa del marito. Papa per Tiziana è "un libro aperto": quel che lo sta circondando è "un gioco politico. E non mi spiego a questo punto neanche la posizione della Lega". Il disco verde per l'arresto, concesso venerdì dalla Giunta per le autorizzazioni -, "non ce lo aspettavamo proprio. Da quando è cominciata questa storia mi sono costantemente sentita in una bufera, scatenata da motivi politici, o di vendetta.  Io però sto male, perché le calunnie dette sono state davvero tante".

Le amanti - In primis, sulle presunte relazioni di Alfonso Papa con altre donne. "So bene che è il gossip quello che stimola di più le chiacchiere e l’immaginazione - ha spiegato - . Ma mio marito non ha mai avuto in uso le utenze da cui sarebbero partite alcune chiamate. In quel famoso agosto non era a Roma, ma a New York con me e i nostri figli. Io sono indignata con la signorina Roberta Darsena che non è l’amante di mio marito, ma di un noto professore universitario napoletano che viene oggi a piangere chiedendo e pregando di non rivelare questa circostanza. Credo la Darsena ce l’abbia con me: ha lavorato al mio studio ma era così incapace che ho dovuto mandarla via. Non l’ha mandata giù. Ludmilla, poi… Credo sia l’amante di Bisignani. Pare che a Roma lo sappiano tutti. La Valanzano ha detto che Alfonso a Natale era alla casa all’Olgiata con Ludmilla. Se si fossero presi il disturbo di verificare, avrebbero scoperto che era invece a casa, in famiglia".

La casa di Roma - Non solo Alfonso è stato coinvolto nelle indagini, ma anche Agostino rodà, il padre di Tiziana perché pagava la casa di Roma. "Mio padre pagava la casa di Roma poiché doveva a me: una somma, equivalente a quella data a mia sorella per l'acquisto di un posto auto. Lui pagava la casa e Alfonso dava a me i soldi".



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MarcoR

    20 Luglio 2011 - 21:09

    Ho avuto la fortuna di conoscere Tiziana Rodà e famiglia fin da piccolo e poi successivamente il marito Alfonso in quanto vicini di casa al Mare e devo dire che sono persone splendide e oneste. Sono solo pochi anni che ho cambiato luogo delle vacanze ma non credo che persone di questo tipo possano cambiare. Lo dico con convinzione

    Report

    Rispondi

  • flaman

    18 Luglio 2011 - 13:01

    Sig.ra vada ad un TG nazionale e spieghi la sua versione ........in modo pubblico ed eclatante ...sconfessando i magistrati e le solite verginelle di turno . Fate le cose in grande .....e che abbiano il coraggio di smentirle . Siate di esempio .......non ne possiamo piu' della P5 . Attaccare e' la miglior difesa ....... Per favore aiutateci a smascherare la P5 .i

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    17 Luglio 2011 - 12:12

    ci ripensi e che non faccia l'errore di considerare conveniente elettoralmente, dare il consenso per l'arresto di Papa....Finora è sempre un accumulo di gossip e nulla più, quindi dovrebbe far riflettere , questo metodo facilone , di arrestare personaggi" convenientemente " arrestabili per questi organizzatori di indagini flop!Ritornando a Bossi, lo inviterei anche ad aiutare le varie" sciure" Maria, che sparano giudizi , nelle varie trasmissioni locali, a ragionare di politica e non ad esprimersi con slogan ormai desueti!!!

    Report

    Rispondi

  • tempus1

    17 Luglio 2011 - 07:07

    Qualcuno dice che Alfonso Papa dovrebbe accettare di andare a processo senza esitazione... Evidentemente da magistrato... conosce i suoi ex colleghi. O no?!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog