Cerca

Il Cav guarda a settembre: "Riforma e premier forte"

CdMd a Roma senza Bossi. Berlusconi rilancia e promette: "Entro il 2014 pareggio di Bilancio". La Merkel approva la manovra

Il Cav guarda a settembre: "Riforma e premier forte"
"Il prossimo 4 settembre ci sarà il varo definitivo della riforma costituzionale". E' l'annuncio di Silvio Berlusconi nella conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri tenuto venerdì mattina a Roma. "Con questo Cdm - ha spiegato il premier - gli impegni sono assolti tutti. Nella pausa estiva daremo vita a un comitato per la definitiva approvazione". Al centro della nuova architettura istituzionale ci saranno più poteri per il presidente del Consiglio: "Sarà chiamato primo ministro e avrà le stesse funzioni e gli stessi poteri dei suoi colleghi europei", precisa il Cav. Da Berlusconi un invito alla coesione parlamentare, in linea con quanto invocato dal presidente Napolitano: spera che il Ddl possa essere approvato "coi voti dell'opposizione. Si tratta di un ammodernamento della Costituzione - ha assicurato - che rende il nostro sistema in grado di competere con gli altri". Nel Ddl, poi, sono previsti anche  "interventi sulla Corte Costituzionale, oltre al dimezzamento del numero dei parlamentari, il dimezzamento dei componenti dei Consigli provinciali e regionali, l'indennità parlamentare legata all'effettiva partecipazione ai lavori, l'abbassamento dell'età per essere eletti al Parlamento a 25 e 18 anni, il Senato federale".

Tregua con Maroni - Secondo indiscrezioni, non c'è stata tensione durante il vertice tra Berlusconi e i rappresentanti leghisti. Raccontano di un clima sereno e costruttivo tra i due alleati. Il premier avrebbe chiesto al ministro dell'Interno, Roberto Maroni, di fare gli auguri di pronta guarigione a Umberto Bossi, assente alla riunione perché ancora convalescente per l’operazione alla cataratta subita giovedì. Il Cavaliere avrebbe poi chiesto al responsabile del Viminale di illustrare gli ottimi risultati conseguiti dal governo sul fronte della lotta alla criminalità organizzata. Maroni ha lasciato il Cdm in anticipo per altri impegni istituzionali ma è stato salutato calorosamente dal premier. Il premier ha ribadito poi quanto detto giovedì sera a Bruxelles, dove ha partecipato alla riunione dei 17 dell'Eurogruppo per risolvere la crisi greca: "Non ho alcuna preoccupazione sul governo". Il riferimento, ovvio, era alle tensioni col Carroccio dopo il sì all'arresto di Papa. "Ci sono state situazioni interne a un partito della coalizione - aveva detto Berlusconi giovedì-, ma ho avuto rassicurazioni precise che non c'è nessun rischio per la coalizione di governo".

Ottimismo in Borsa - L'argomento del giorno è anche l'economia, con il "piano Marshall" a favore della Grecia e il rischio contagio scongiuarato per l'Italia. E mentre il cancelliere tedesco Angela Merkel ha dato un'opinione più che positiva alla manovra del ministro Tremonti, anche Berlusconi assicura: "
Ho ricevuto i complimenti da tutti per l'approvazione in tempi miracolosi della manovra. L' aspettativa è che entro il 2014 riusciremo ad azzerare i nostri deficit di bilancio per arrivare al pareggio". D'altronde, ricorda il Cav, le difficoltà di crescita dell'Italia sono causate "dall'eredità ricevuta dai precedenti governi e in particolare quelli del compromesso storico che hanno moltiplicato per 8 il debito pubblico. Abbiamo il debito più alto d'Europa e paghiamo troppo l'energia". L'Italia poi paga "un sistema infrastrutturale che incrementa il costo della logistica del 30%. Un sistema di giustizia civile drammaticamente lungo, una giustizia penale sulla quale stiamo intervenendo con una riforma e una pubblica amministrazione pletorica e inefficiente". Soddisfazione invece per la decisione di Bruxelles: "Oggi tutti i mercati premiano l'Euro e registriamo un risultato buono sullo spread che è sceso a 225 punti dopo esser e arrivati a 327 con un calo di 100 punti. Alla fine abbiamo raggiunto l'accordo che dimostra che l'Europa è un'entità politica vera".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SMAL

    23 Luglio 2011 - 13:01

    Signor presidente del consiglio; siete stanco, avete perso lucidità; sarebbe il caso che vi prendiate una vacanza di un paio di settimane ad Antigua, isolato dal resto del mondo, senza telefoni né radio,né tv, circondato da un ricco stuolo di procaci fanciulle e ricarichiate le batterie.Poi tornate in questa Italia bella e perduta, date un'occhiata a quello che sta succedendo, stropicciatevi bene gli occhi e, se il riposo sarà stato efficace,vi renderete conto delle porcate che i suoi collaboratori,Tremonti in primis, Vi hanno fatto firmare. A questo punto via tutti a calci nelle natiche, rifate la squadra e fate subito quello che gli Italiani vogliono (Leggete personalmente i commenti sui vari blogs, non vi fidate di quello che vi dicono, così realizzerete che il Popolo è straincazzato)Se non ce la fate,dimissioni e nuovo partito con nuova squadra; per governare un gregge di pecore basta un pastore solo con pochi cani fedeli!

    Report

    Rispondi

  • poppy

    23 Luglio 2011 - 12:12

    ha detto di avere fatto le riforme della giustizia e del fisco! e quali sarebbero?! ma dove trova il coraggio per simili prese in giro, come pensa di infinocchiarci con il ddl Calderoli che non verrà mai approvato. Si vergogni, lui è peggio dei suoi e di tutta la casta intera, sa fare solo e sempre propaganda Via tutti, lui per primo!

    Report

    Rispondi

  • Adam Reith

    23 Luglio 2011 - 11:11

    è la maledizione del berlusconi-pinocchio , promesse mai realizzate ma tante volte ripetute e declarate. nel merito ma chi se ne frega di una riforma istituzionale cosi ridicola come quella di Calderoli ? "Il senato federale " !! la massima espressione dell'idiozia ideologica che si vuole fare pratica.

    Report

    Rispondi

  • SMAL

    23 Luglio 2011 - 10:10

    Sono letteralmente basito!Non riesco a capacitarmi come una persona intelligente come il Presidente del consiglio continui a tentare ancora a prendere per i fondelli il Popolo con queste promesse ridicole!Questa è la quintessenza dell'arroganza, il palese disprezzo della volontà popolare, la strenua difesa dei privilegi di casta, il rifiuto pervicace di eliminare sprechi demenziali al solo scopo di mantenere il consenso. Bastaaaa, NOI POPOLO ITALIANO VOGLIAMO che venga rispettata la nostra volontà,( se non l'avete capita ancora leggetevi i vari blogs) DOVETE eliminare TUTTE le spese inutili a cominciare da quelle del faraone repubblicano che costa come l'ELiseo e Bukingham Palace messi insieme e non serve a niente, anzi eliminiamolo proprio(come istituzione ovviamente!), e poi giù a cascata tutto il resto, tassazione unica al 20% e galera a vita per chi evade, giudici eletti dal Popolo, processi in tempi rispettosi della durata media della vita umana, and so on! la misura è colma!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog