Cerca

Ravenna, festa dell'Unità: striptease hard sul palco

Jessica e Vijkingo rimangono in perizoma. Ira delle donne democratiche

Ravenna, festa dell'Unità: striptease hard sul palco
Meglio lo striptease delle salamelle e delle piadine. Anche la Festa dell'Unità di Campiano, a Ravenna, si adegua al nuovo corso godereccio del Pd nazionale. Dopo la campagna pubblicitaria della Festa dell'Unità di Roma, dove una giovane maliziosa mostrava le cosce cercando di fermare la svolazzante gonnella rosa e dopo E' venuto a saperlo mia madre, il filmino hard della porno segretaria Pd, ora è il turno dello spogliarello sul palcoscenico. Insomma più che uno "scivolone" occasionale sembra si tratti ormai di un vizio consolidato. Bando ai moralismi, il Pd ci prende gusto.

Perizomi e push up - Al motoraduno Mutor & Caplet, organizzato venerdì 22 luglio, alla festa del Pd di Campiano (Ravenna), Jessica e Vijkingo hanno lasciato andare i vestiti, con fare spinto, per mostrare al pubblico interessato, invitanti perizomi e push up. E non è mancato, come in ogni striptease degno di esser tale, il coinvolgimento del pubblico. Jessica ha regalato carezze provocanti ad un giovane tra i presenti mentre Vijkingo si è tuffato su una signora, offrendo le sue natiche lucide.

Se non ora quando? - A nulla son valse le polemiche che, nei giorni precedenti l'evento, hanno infuocato le "donne democratiche". Indignate, avevano chiesto ai dirigenti del partito "di bloccare un'iniziativa così volgare e offensiva per le donne". L'ex assessore provinciale alla Sanità, Emanuela Giangrandi (Pd), aveva proposto la cancellazione dello spettacolo e la proiezione, in alternativa, del documentario Il corpo delle donne. Anche le donne- se-non-ora-quando?, erano corse in aiuto: "Immaginiamo che il motoraduno seguito da un sexy show riscuota un gradimento consistente. Si sa, donne e motori è un binomio indissolubile, vogliamo negarlo? Come è possibile che tra i partecipanti non ci sia nessuno (nessuna?) che abbia da obiettare sulla qualità dello spettacolo? Nessuno/a è in grado di bloccare iniziative così volgari e offensive delle donne?".

Par condicio tra sessi - Ma, a ben vedere, una risposta alle polemiche si è mossa. Gli organizzatori hanno pensato di esercitare il diritto di par condicio tra i sessi e hanno ingaggiato, insieme a Jessica, lo spogliarellista Vijkingo. Il "personal trainer della seduzione", pronipote acquisito di Benito Mussolini e reduce da un fulmineo passaggio all' Isola dei famosi in attillata veste di "non famoso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    27 Luglio 2011 - 00:12

    E solleva la sottana.......Alla signorina del Manifesto.Ma non fatevi ingannare dalle apparenze.State attenti a cosa trovate...sotto.

    Report

    Rispondi

  • doblone

    26 Luglio 2011 - 19:07

    Era ora,ora ricomincerò ad andare alle feste dell'unità

    Report

    Rispondi

  • Commissario Basettoni

    26 Luglio 2011 - 11:11

    Il politico Cetto Laqualunque docet..... che abbiano seguito i suoi consigli politici per aumentare la base elettorale???? Un saluto ;-))

    Report

    Rispondi

  • S.Winston

    26 Luglio 2011 - 11:11

    Perchè le caz... le commenti solo tu! E' un piacere che lasciamo a gente povera di spirito come te ahahahahaahah occhio Libero che a quei quattro vecchietti che vi leggono gli viene una attacco alle coronarie...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog