Cerca

Nichi: "Basta politica, parto" Ma non fare come Veltroni

Vendola a Panorama: "Sono stanco di questo clima, se continua così me ne vado. New York, Brasile, poi faccio lo scrittore"

Nichi: "Basta politica, parto" Ma non fare come Veltroni
Il grande illusionista Nichi Vendola regala l'ultima illusione. Il prestigiatore delle parole, il pifferaio pugliese stavolta la spara grossa: "Se la politica continua così, me ne vado". Sì, Nichi è stanco, le sue ambizioni "sono sinteticamente descritte dalla voglia di uscire fuori dalla politica". La promessa (da marinaio?) la regala alle pagine di Panorama, in edicola domani, giovedì 28 luglio. "La lotta politica continuerà mettendosi la maglietta di riformista o radicale", un bipolarismo che non piace all'uomo di sinistra più piacione che c'è. "L'idea di una fuoriscita dalla politica è un fatto sincero. Non sono un uomo in carriera. E non voglio immaginare di fare per sempre la stessa cosa". Effettivamente, pur essendo un finto "giovane della politica", di esperienze l'ex comunista e rifondarolo ne ha messe da parte, fin dagli ormailontani anni Ottanta. Che sia tempo di pensione? "Voglio girare il mondo. Passare un anno a New York. Un altro a Salvador de Bahia. E poi vorrei scrivere libri, imparare altre cose, studiare". America, Brasile, letteratura, il filosofo ci prova gusto, anche perché l'autoconsiderazione è notevole. "Non si può discutere di me come di un'ipotesi", spiega quando il giornalista gli chiede del suo ruolo nell'alleanza col Pd. "Le primarie del centrosinistra non è possibile evitarle". E naturalmente lui sarebbe in prima fila, candidato numero uno contro Bersani o chi per lui. Alla faccia delle vacanze e dell'anno sabbatico. Prima di levare le tende, Vendola vuole lasciare miele per tutti, anche per Silvio Berlusconi: "E' sempre stato affettuoso nei miei confronti. Quando è morto mio padre, mi è stato davvero vicino. Ricordo una lunghissima telefonata: ha detto parole molto profonde, che mi hanno colpito davvero. L'idea che per cambiare un ciclo si debba coltivare odio verso chi incarna il potere non funziona più". Individuato anche il possibile avversario da battere in Alfano ("Ha un certa freschezza e affabilità: una persona gradevole per tanti versi. È sbagliato considerare gli avversari brutti, sporchi e cattivi"), Nichi prepara il passaporto. A meno che non faccia come Walter Veltroni, che promise di ritirarsi a fare il missionario in Africa dopo il fallimento del Pd e che poi è tornato in Parlamento. Certi vizi a sinistra non li perdono mai.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dream

    28 Luglio 2011 - 16:04

    Sig. Vendola!

    Report

    Rispondi

  • beylerbey

    28 Luglio 2011 - 15:03

    Verità o la solita bufala? Nel secondo caso, si confermerebbe x quello che è, un altro venditore di fumo. Nel primo caso, biglietto di sola andata e a mai più rivederlo. Di quelli come lui, l'italica penisola ne fa volentieri a meno. Cordialmente.

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    28 Luglio 2011 - 10:10

    Sicuramente ne gioverebbe il sistema paese, via Vendola magari arriverebbe qualche 30 enne intelligente e preparato, anche a sinistra penso esistano, non compromesso con i vari magna magna e che non pensi sempre al salto della cavallina.

    Report

    Rispondi

  • herbavoliox

    28 Luglio 2011 - 09:09

    Da attuare subito e senza ripensamenti! -uno

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog