Cerca

ViaBellerio I vertici leghisti dettano la linea: "Giù le mani dagli enti locali. Via i tagli"

Riunione del Carroccio. Calderoli spiega i tre punti: "Pensioni non si toccano, lotta all'evasione e ridimensionare l'intervento su autonomie"

ViaBellerio I vertici leghisti dettano la linea: "Giù le mani dagli enti locali. Via i tagli"
Nella riunione dei vertici leghisti di via Bellerio il Carroccio ha dettato la (sua) linea per la manovra. I concetti espressi sono semplici: le pensioni non si toccano più di quanto già stabilito, lotta all'evasione fiscale e, soprattutto "giù le mani dagli Enti locali". "La segreteria politica delle Lega Nord, presieduta dal Segretario Federale, Umberto Bossi, riunitasi in giornata odierna nella sede di via Bellerio, ha deliberato i seguenti correttivi che la Lega Nord intende presentare come proposte per la manovra",0 ha spiegato il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli.

I tre punti - Punto primo: "Le norme relative alla previdenza contenute nel decreto legge 138 sono idonee e non suscettibili di modifica vista l'intesa raggiunta a riguardo tra Umberto Bossi e Silvio Berlusconi". Punto secondo, Calderoli ribadisce "l'assoluta necessità di un ridimensionamento dell'intervento sulle autonomie locali". Punto terzo: "Una proposta incisiva ed equa per sconfiggere la grande evasione fiscale e conseguentemente reperire le risorse per lo sviluppo del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nato1952

    23 Agosto 2011 - 19:07

    La posizione della lega sulla previdenza la condivido in pieno e noto che anche Sacconi ha evidenziato il rischio che si possa stare in una condizione di disoccupazione nell'attesa di maturare i requisiti. C'è chi il prossimo anno compie 60 di età con 37 anni di contributi e che è stato messo fuori dall'azienda succede che da disoccupato si troverà ad attendere altro tempo per percepire la pensione ! Allora succede che tante persone che si trovano in queste condizioni devono pagare sulla propria pelle a vantaggio di gente come Crosetto, Martino, Straquadanio, giornalisti come Bechis, direttori di giornali come Belpietro ecc. che non vogliono pagare un misero contributo di solidarietà.

    Report

    Rispondi

  • mariogi

    23 Agosto 2011 - 18:06

    Perche aumetare l'iva, per pesare sulle spalle dell'utente finale??? Con l'aumento dell'iva, pagheranno tutte le fasce deboli, aumenterà l'inflazione ed i privilegiati continueranno ad esserlo. Dei costi della politica non si parla più? Vergogna. Occorre da subito dimezzare i parlamentari e le loro ricche paghe, eliminare le province,comunità montane, dimezzare i consiglieri provinciali, gli ordini professionali e tutto quant'altro concorre a fare dell'Italia una nazione INGIUSTA!

    Report

    Rispondi

  • valerio45

    23 Agosto 2011 - 16:04

    Pagliacci non siete piu'credibili ,tutta propaganda in previsione delle elezioni anticipate.

    Report

    Rispondi

  • bussirino

    23 Agosto 2011 - 14:02

    Usando lo stesso linguaggio di Bossi, pur essendo leghista, vorrei dire a Bossi di non continuare a chiedere soluzioni impossibili che nemmeno noi leghisti vogliamo e quindi NON ROMPERE I MARONI! Piuttosto, eliminiamo tutti gli sprechi, dimezziamo i parlamentari, eliminiamo TUTTE le province, eliminiamo privilegi ed esenzioni alle religioni Vatican compreso, dimezziamo i dipendenti dello Stato, vendiamo la Rai e privatizziamola assieme alle Poste, chiedi a Napolitano di rinunciare allo stipendio che gli basta la lauta pensione. Insomma, giusto non toccare le pensioni o toccarle leggermente, ma anche i parlamentari devono andare in pensione a 70 anni e non prima. quindi tagliare si ma non aumentare l'IVA per non aumentare l'evasione. Finché lo Stato non andrà nella direzione dei tagli anziché dell'aumento delle tasse i parlamentari saranno cacciati con delle pedate dai cittadini italiani. Si parlava del malcostume Gheddafi ma i parlamentari italiani e Napolitano compreso sono peggiori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog