Cerca

Belpietro: Via i contributi figurativi

Il videoeditoriale del direttore: per far cassa abolire i contributi mai pagati di cui gode la casta sindacal-politica

Belpietro: Via i contributi figurativi
Che "il nostro sistema previdenziale non funzioni lo diciamo da tempo", spiega il direttore di Libero, Maurizio Belpietro, nel videoeditoriale su LiberoTv. Il motivo è che da noi "si continua ad andare in pensione come se non si campasse qualche anno di più", ossia non si tiene conto dell'innalzamento delle aspettative di vita. "Ma ciò detto, per far quadrare i conti non si possono fare delle rapine verso chi ha maturato dei diritti - continua Belpietro -, e sicuramente aver riscattato la laurea o il servizio militare è aver maturato un diritto, che si è comprato pagando fior di quattrini". Il governo aveva deciso di cancellare questa possibilità, e "bene ha fatto, a questo punto, a ripensarci".

Il problema, ora, è quello di far quadrare i conti della manovra. Libero aveva già indicato tante vie percorribili per raggiungere il pareggio di Bilancio: alienazione dei beni immobili dello Stato o quotazioni di pacchetti societari pubblici, solo per fare degli esempi. Ma c'è anche un altra possibilità: "Si possono semplicemente abolire i contributi figurativi, quelli che nessuno ha mai versato". Si tratta dei contributi "di cui godono i sindacalisti, di cui godono i parlamentari, di cui godono i consiglieri regionali, provinciali e comunali, cioè tutta quella casta sindacal-politica che anziché pagare di tasca propria fa pagare allo Stato. Cancelliamo quelli - conclude Belpietro -, sono 150 mila persone che campano con i costi della politica e che gravano sulle tasche dei contribuenti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ambastianelli

    03 Settembre 2011 - 10:10

    come fare? COLPO DI STATO subito e vedra' che il nostro paese dopo tutto questo lerciume tornera' ad essesre il BELPAESE.

    Report

    Rispondi

  • stefano80it

    01 Settembre 2011 - 13:01

    Direttore la stimo per i suoi ragionamenti ed iniziative, però una cosa la devo dire: questa volta generalizza un pò troppo. Giusto togliere i contributi figurativi per tutte quelle figure tipo politici sindacalisti etc.. ma dicendo "aboliamo i contributi figurativi" si vuol dire: togliamoli anche a quelle donne a cui vengono versati per la maternità (se hanno un impiego a tempo indeterminato...poche) ? O a quei genitori che vanno in congedo parentale ad es. 1 anno per assistere un figlio malato e bisognoso (come mia madre con mio fratello, che ha avuto un tumore al cervello e i medici chiedevano per la riabilitazione una presenza quotidiana)? Non lo so, siamo in un periodo dalle iniziative secondo me "sfaticate" si tende sempre a sparare sul mucchio viene più facile e mai sulle singole mele marce.

    Report

    Rispondi

  • amb43

    01 Settembre 2011 - 08:08

    sono completamente d'accordo con Lei ! non c'è da aggiungere altro se non : CACCIAMOLI VIA ! (ma come fare ?)

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    01 Settembre 2011 - 01:01

    Allora con questa sua uscita mi vuole mettere alla fame?Con questa sparata dopo i 65 anni mi costringerebbe ad andare a bussare alle porte della DIGNITAS.....In Svizzera.Almeno avrei una morte dignitosa rispetto a quella per fame se le sue tesi andassero in porto.Sarebbe stato piu utile ed interessante se Lei avesse parlato del SIGNORAGGIO BANCARIO e della storia del debito pubblico,comprese quelle due denunce indirizzate a Fazio e Ciampi fatte dal purtroppo compianto Prof Auriti Giacinto.La gente capirebbe molte cose.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog