Cerca

Pier Luigi al guinzaglio di Susanna

Bersani: "Scenderò in piazza". La conferma dopo le parole di Fassina: "Con la Camusso per la manifestazione di martedì"

Pier Luigi al guinzaglio di Susanna
Come Vendola, come Di Pietro. A poche ore dal 6 settembre, il Pd ha finalmente detto una parola definitiva sullo sciopero dela Cgil. Lo annuncia il responsabile economico del partito Stefano Fassina, che ha spiegato che i democratici parteciperanno ufficialmente alla mobilitazione romana promossa dal segretario del sindacato rosso Susanna Camusso. "Siamo - ha spiegato Fassina - ad un passaggio cruciale per l'Italia. Servirebbe un governo autorevole, serio, in grado di unire le forze del Paese, distribuire in modo equo i necessari sacrifici ed introdurre riforme per lo sviluppo. Invece, abbiamo un governo allo sbando che continua ciecamente a scaricare sui lavoratori e le famiglie più in difficoltà e sulle classi medie interventi pesantissimi sul piano sociale e di corto respiro in termini strutturali". Fassina risolve così giorni di imbarazzo con il segretario del partito Pier Luigi Bersani balbettante sulla strategia democratica (così, pochi minuti dopo le parole di Fassina, anche Pier Luigi ha confermato: "Certo che ci saremo in piazza").

"Berlusconi se ne vada" - Il segretaro intervenuto (non invitato) al Meeting di Rimini si era arrampicato sui vetri: "Saremo dovunque ci sia la protesta", senza però chiarire il dubbio sulla presenza ufficiale o meno di esponenti del partito allo sciopero. Ora però è tornata l'ora del massimalismo. La manovra è ancora da decifrare, la situazione internazionale è sempre più tesa ma al Pd non interessa e pensa solo a picconare. "Abbiamo un ministro del Lavoro irresponsabile che, invece di valorizzare l'innovazione unitaria messa in campo da Cgil, Cisl, Uil e Confindustria, compie atti di sabotaggio e continua a colpire le condizioni dei lavoratori e delle lavoratrici fino a picconare il contratto nazionale di lavoro e a favorire i licenziamenti facili". Quindi il vecchio ritornello: "Il governo Berlusconi deve andare via per il bene del paese. Le mobilitazioni dei lavoratrici e dei lavoratori, dei pensionati e dei giovani per cambiare le scelte inique e dannose del governo vanno sostenute. Per questo, domani - conclude Fassina il responsabile economico del secondo partito italiano - saremo allo sciopero generale indetto dalla Cgil".

Bersani: "Certo che ci sarò" - Ma dopo i tentennamenti di Rimini, e dopo le dichiarazioni di Fassini, anche il segretario dei democratici ha smesso di balbettare e si è fatto mettere al guinzaglio dalla Camusso. Bersani ha duramente criticato la modifica dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori introdotta nella manovra economica in Senato e ha poi confermato che martedì sarà al corteo della Cgil di Roma. "Certo che ci sarò, ci saremo con tutti quelli che criticano questa manovra", ha detto il segretario del Pd arrivando alla manifestazione di protesta degli enti locali contro la manovra.   "E' un governo di irresponsabili - ha aggiunto - non ho altra definizione". "Con tutti i problemi che ci sono, per un puntiglio ideologico e una micragneria politica, si vuol mettere un solco tra le forze sociali - ha insistito - è da irresponsabili".   "Chiederemo alla Camera lo stralcio di questo articolo - ha preannunciato -, "come Pd siamo disponibili ad una discussione per eventuali modifiche dell’articolo della manovra che veda l'accordo di tutti. Vedremo nei prossimi giorni quali sono le condizioni per un incontro, come Pd, con le parti sociali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    06 Settembre 2011 - 15:03

    Si vede che lo porta a fare i bisogni lontano da occhi indiscreti....e senza museruola.A me la scacciacani.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    06 Settembre 2011 - 13:01

    Pinuccio,non solo sono passati 15 giorni,ma ne sono passati altri 45.Devo aspettare ancora tanto?Mi sembra che Berlusconi sia sempre lì.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    06 Settembre 2011 - 13:01

    Capisco che non gli convenga passare per Bologna, le risposte che avrebbe avuto ,le potrebbero farle molto male,dovrebbe ricredersi su troppe convinzioni.Non piace a nessuno scoprire quanto si è stati stupidi, ma se uno è intelligente ,lo deve dimostrare proprio in questi momenti.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    06 Settembre 2011 - 12:12

    Ferie andate a pu@@ane a causa di clienti str...zi che si sono associati in cooperativa per concentrare tutti i lavori ad Agosto.Nel frattempo non sono migliorato con la grammatica,anzi,forse sono peggiorato,ma musica nuova in cucina,reduce dalla fiera del peperone di Carmagnola (TO) la mia padrona ha preparato delle pietanze con gli ortaggi di cui sopra con una salsina speciale che ti fa raggiungere l'estasi,tanto da far passare in secondo piano la finanziaria.Peccato che non puoi raggiungermi,quest'anno sembra che i Francesi invaderanno la fiera con i loro prodotti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog