Cerca

Voto elettronico o con palline? Fini fa scherzi da Papa al Pdl

Domani voto segreto su Milanese. Dubbi della maggioranza su presenza di Alfonso e modalità di scrutinio, Gianfry respinge

Voto elettronico o con palline? Fini fa scherzi da Papa al Pdl
Dal voto elettronico alle palline, Gianfranco Fini fa scherzi da Papa alla maggioranza e il Pdl s'arrabbia. Tutto gira intorno al caso Milanese. Domani alla Camera si vota a scrutinio segreto per l'autorizzazione all'arresto del deputato pidiellino (ormai ex dopo l'autosospensione) indagato a Napoli nell'inchiesta P4. La maggioranza aveva avanzato rilievi per la mancanza in Aula di Alfonso Papa, l'altro deputato Pdl per cui Montecitorio aveva votato a favore dell'arresto. Con Papa in carcere a Poggioreale, sosteneva il Pdl, non si poteva votare. Sbagliato, per Fini. La Costituzione, ha ricordato il presidente della Camera - riconosce il diritto di pronunciarsi sulla restrizione della libertà dei suoi membri, restrizioni che inevitabilmente producono "effetti" sulla composizione dell'assemblea. Se passasse la tesi che senza Papa non ci sarebbe il plenum dell'aula, per Fini "finirebbe per travolgere tutte le votazioni che sin sono avute dall'autorizzazione dell'arresto di Papa, comprese quelle sulla fiducia al governo e sull'approvazione della manovra". Tanto più che Papa è stato regolarmente informato dalla Camera delle convocazioni dell'aula secondo le modalità ordinarie.

Precedente antipatico - Seconda questione, più spinosa.
Voto elettronico o palline? A chiedere la seconda modalità (ogni deputato inserisce in un'urna una pallina rossa o nera a secondo se vuole autorizzare o negare l'arresto) è stato il caporuppo del Pdl Fabrizio Cicchitto, convinto che con questo sistema è più difficile rivelare all'esterno come si è votato. Tutto perché il giorno della votazione su Papa il capogruppo del Pd Franceschini avrebbe dato indicazioni ai suoi deputati di spingere il pulsante del sì sistemando la mano in modo tale che dalle riprese video si capisse come si era votato. Il voto "teleguidato" di Franceschini, però, non ha convinto Fini che ha rigettato la richiesta: il sistema delle palline, ha spiegato, è previsto solo in caso di "malfunzionamento del sistema elettronico". "Se la votazione avviene a scrutinio segreto - attacca Amedeo Laboccetta, deputato napoletano del Pdl - Fini ha il dovere di tutelare questa segretezza". "Una cosa è la volontà, eventuale, di ogni deputato di rendere noto il proprio voto, altra cosa è il ricorso, da lui tollerato quando la Camera votò per l'arresto di Papa, a particolari manovre, veri e propri raggiri, per rendere palese, il voto espresso. Questa fondamentale differenza, per la sua esperienza parlamentare e se è in buona fede, non dovrebbe sfuggirgli".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amb43

    22 Settembre 2011 - 08:08

    mi domando perchè il voto deve essere segreto, e non palese . i parlanemtari hanno paura di che ? Mah!

    Report

    Rispondi

  • encol1

    22 Settembre 2011 - 06:06

    E' un venduto ai PM prova ne sia l'AFFAIRE MONTECARLO

    Report

    Rispondi

  • paolino pierino

    21 Settembre 2011 - 22:10

    Il super partes da barzelletta Fini-to incollato alla poltrona con il vinavil in gergo fascista di lui gridavano i suoi nuovi compagni di strada Fini fascista carogna torna nella fogna oggi come l'anno passato pure pescatore di frodo contro le leggi del nostro paese lui è quello che dice ai cittadini ed ai parlamenatri come si dovrebbero comportare,le leggi si dovrebbero rispettare afferma e lui il ladrone dei danari e dei voti da il buon esempio tipo casetta a Montecarlo con i danari rubati ai suoi ex camerati pesca proibita a Giannutri danari nostri alla suocera ed al cognatino nulla facente da gran fetente con Ferrari e via dicendo si sa lui è protetto dai magistrati rossi e pure dal segretario del Pd il monotono lavandaio Bersani da Montezemolo che si pappa con DallaValle la rete ferroviaria ad uso proprio tutto gratis o quasi per i suoi trenini TGV proposta fate pagare l'uso profumatamente pure il PDR è solidale con questa feccia capito perchè l'Italia è un paese di merda

    Report

    Rispondi

  • antari

    21 Settembre 2011 - 21:09

    Bellissimo :P

    Report

    Rispondi

blog