Cerca

L'unica ricetta anti-crisi: costruire una nuova Europa

Il direttore Belpietro su LiberoTv: "Il piano dei Grandi non basta, bisogna rifondare l'Unione. E l'Italia pensi ai suoi guai, tagliando e privatizzando"

L'unica ricetta anti-crisi: costruire una nuova Europa
La crisi dell'Italia non gira intorno al solo Silvio Berlusconi, al bunga bunga e a Tarantini. All'indomani del piano di maxisalvataggio della Grecia che starebbero per varare i Grandi della terra, si torna a parlare di aiuti (tremila miliardi anti-crisi) e di strategie comuni. Ecco qua, secondo il direttore di Libero Maurizio Belpietro, il nocciolo della questione. L'Italia deve risolvere i problemi per quanto le è possibile, il resto però dipende dall'Unione europea, che deve rifondarsi.


"Sicuramente  - spiega Maurizio Belpietro a proposito dell'Italia - ci sono delle responsabilità da parte del governo, che non ha fatto i tagli ma ha preferito una manovra di tasse, quando invece era possibile trovare risorse privatizzando l'immenso patrimonio pubblico e quotando alcune società collegate allo Stato". La questione però è più ampia, globale appunto. "Ci sono le responsabilità di alcuni grandi paesi. In particolare la Germania, che ha tentennato per mesi sulla crisi della Grecia, con continui litigi tra il presidente e il cancelliere. E poi il fronte atlantico, con Obama che anzichè decidere ha preferito prender tempo. Oggi - continua Belpietro -  la crisi dovuta all'immenso debito dei paesi occidentali più evoluti si scarica sulle Borse e sui titoli del debito pubblico dei paesi più fragili". Come se ne esce? "Per quanto riguarda l'Italia, facendo tagli e interventi per far sì che questo Paese spenda meno e non viva più al di sopra delle proprie possibilità". Poi c'è l'Europa, e qui il problema è pratico ma pure filosofico: "Non dev'essere più solo una sigla dietro alla quale ci sono paesi indecisi a tutto ma deve avere una voce sola che possibilmente indichi la direzione per risolvere i problemi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bollo57

    27 Settembre 2011 - 00:12

    Credo sia giusto dir la mia sulla nuova Europa pur mantenendo le regole fiu qui comuni e comuni valori come il Cristianesimo, mi sembra che sia piu giusto chiamare Europa "Confederazione dei cittadini e regioni europee" in quanto Germania vola per conto suo , nessuno vuole i debiti degli altri,ci sono poche idee per costruire ,sopratutto non ci riconosciamo europeisti solo perche in tasta abbiamo la stessa moneta , ma i citi momenti di crisi dove tutto si dovrebbe unire , i vari distinguo dividono paralizzano ed impediscono alla vera europa fatta di cittadini e regioni di unirsi per superar la crisi in modo progressivo. britannici,e svizzeri dicono di aver previsto il fallimento dell'unione, io prevedo la trasformazione di valori economici in valori pratici per i cittadini, dove il vero potere venga riconsegnato al popolo "locale" sovrano. Ma non sono certo dell idea della Lega , ma parliamo di idee popoli bisogni sociali, case lavoro non sempre di denaro Dio di questo mondo

    Report

    Rispondi

  • autores

    26 Settembre 2011 - 21:09

    andro' al Principato di Monaco vestita con la Bandiera d'Italia,non si sa' mai.Principato di Monaco come Svizzera.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    26 Settembre 2011 - 20:08

    solo qualche personaggio disinformato o in evidente malafede può attribuire al governo B. i disastri attuali dei paesi UE. In realtà paghiamo ora decenni di sprechi , ruberie e un welfare che vorrebbe coprire troppe cose, non potendo. Secondo me , Belpietro ha scordato di parlare del problema stranieri : pagati giustamente secondo i contratti vigenti, sanità come per gli italiani e scuole per i figli, ma liberarsi di tutto il peso morto dei nullafacenti, dei clandestini ed essere molto più severi sui ricongiungimenti, che con le famiglie numerosissime , gravano sulle spese.Essere molto più esigenti sul la concessione della cittadinanza. Vedi il caso della sig.ra di Roma sposata ad un egiziano che si è trovata con un'altra moglie e 2 figli. Con l'umiliazione di sentirsi dire : ti ho fregata con le leggi del tuo stesso paese.

    Report

    Rispondi

  • paolospyder

    26 Settembre 2011 - 19:07

    con meno tasse che mantengono i suddetti, ecco la soluzione alla crisi. Non ce ne sono altre. Puoi fare tutti i fondi salvastati che vuoi, guadagni un pò di tempo e peggiori le cose.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog