Cerca

Calderoli difende l'identità del Nord

Replica del ministro alla parole di Napolitano: "Non si dimentichi il diritto universalmente riconosciuto alla autodeterminazione dei popoli"

Calderoli difende l'identità del Nord
Giorgio Napolitano ha tuonato: "La Padania non esiste". Il Capo dello Stato ha poi ricordato che un tempo "i separatisti venivano arrestati". Parole di fuoco, a cui ha voluto subito replicare Roberto Calderoli. "Napolitano è sempre stato molto saggio ma fa finta di dimenticare il diritto universalmente riconosciuto alla autodetermianzione dei popoli". Il ministro della Semplificazione Normativa ha poi aggiunto che "il presidente poi sa bene che la Lega da oltre 20 anni è garanzia di democrazia". Un commento alle parole dell'inquilino del Quirinale è arrivato anche da Mario Borghezio: "Il presidente Napolitano sembra collocarsi molto stranamente tra i nemici della libertà - ha tuonato -. Sappia che noi padani siamo pacifici, ma che molti di noi sono pronti ad affrontare la prigione pur di difendere l'ideale di libertà della Padania".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigigi

    01 Ottobre 2011 - 14:02

    Ma che vi si e' gelata la capoccia a tutti quanti? Il Pres. della Repubblica e' d'accordo con quell'altro, il Calderoli, purche' se ne parli. Male,ma se ne deve parlare. E voi tutti,lallala',lallala',meglio questo che il baccala'; lallala', lallala',voglio solo il baccala'! Ma,insomma! Checche' ne dica chicchessia, l'Italia e' stata fondata,non da quei 3 rincoglioniti,che qualcuno reclama conoscere,ma dai nostri trisavoli,bisnonni,nonni e padri,che siano nati al nord,al centro oppure al sud. Se poi,qualcuno di questi che sono venuti dopo, vedi i nostri bravi forumisti che tanto scalpitano per rompere le palle a tutti, del nord e del sud,sempre che siano,mbe',li si puo' pure mandare a....casa loro, ma da soli e senza prebenda alcuna. In parole povere,devono lasciare tutto cio' che hanno preso finora a chi invece,la pensa diversamente da loro. Con questo Non benedico ne' Napolitano,ne' Calderoli,ma gradirei vivere in questo Paese, ammesso che mi vada ancora,senza seminatori di zizzania.

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    01 Ottobre 2011 - 10:10

    Dai commenti che si leggono pare che agli Italiani piaccia di più l'incitazione alla rivolta armata di Bertinotti.

    Report

    Rispondi

  • caiogracco

    01 Ottobre 2011 - 10:10

    Al signor cavallotrotto, che mi accusa di non conoscere la Storia, chiedo quali siano le basi della sua idea nazionale della Padania. Dove stanno la storia comune, la lingua, l’ etnia, che possano accomunare solo gli abitanti del Nord. Ma forse il quesito è troppo difficile per lui: mi basterebbe, più semplicemente, sapere quali siano mai stati (o almeno quali siano) i confini della Padania inventata da Bossi: è compresa l’ Emilia (e la Romagna?), è compreso il Piemonte? E’ compreso l’ Alto Adige? E se sì, perché ? E se no, perché?

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    01 Ottobre 2011 - 09:09

    diciamo che il suolo padano non esiste ? il po dove lo mettiamo a pulire i cessi dei trogloditi ? lo facciamo ormai da 150 anni e loro , i trogloditi , sono sempre nella m.a perchè a loro piace . Sarà anche milanese il signore che difende il napoletano ma è evidente che la storia non la conosce . l'italia unita l'hanno voluta tre rincoglioniti ( morti da secoli per fortuna ) che non ci hanno chiesto se l'italiota la volevamo : e chi ha detto che i napoletani non stessero bene con i borboni ? e noi con Vienna ? tutte stronzate per i nati dopo la fine della seconda guerra , e sono sempre gli ignoranti che sanno solo ricordare il 25 aprile e il 1 maggio : conoscete tito ed i titini ? evidentemente no altrimenti non zittereste chi vuole anche solo una parte del nord fuori dal controllo dei mangia a sbafo .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog