Cerca

Tremonti alla canna del gas "Scrivetemi le vostre idee"

La boutade risale al 29 settembre. Oggi è diventata realtà: aperta una e-mail per ricevere idee "per la valorizzazione del patrimonio pubblico"

Tremonti alla canna del gas "Scrivetemi le vostre idee"
La parabola discendente del superministro conosce un nuovo apice negativo. Dopo le difficoltà all'interno della maggioranza, gli attacchi e le critiche nei suoi confronti arrivate da diverse fette del Pdl e il duello per la nomina al vertice di Bankitalia, Giulio Tremonti, evidentemente stremato, si rivolge al popolo. "Proporre norme e modelli per la valorizzazione del patrimonio pubblico". L'invito, che era stato formulato per la prima volta dal ministro dell'Economia lo scorso 29 settembre, ora diventa realtà. Giulio, evidentemente a corto di idee, alla canna del gas, apre una casella di posta elettronica nuova di zecca: patrimonio@agenziademanio.it.

Via XX Settembre ha deciso di inaugurare l'e-mail per consentire, recita una nota, "a tutti i soggetti interessati di formulare proposte che consentano di accelerare i processi di valorizzazione del patrimonio pubblico senza far venir meno le tutele proprie dei beni pubblici". Una formula complessa, infarcita di "pubblico", che, certo, è anche un gesto encomiabile: il ministro chiede alle persone le loro idee. Ma vista dall'altro lato, chiedere a qualcuno che - non ce ne vogliano - è sicuramente meno qualificato cosa sia giusto fare, insomma, dimostra che il povero Giulio sia drammaticamente a corto di idee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sentinella f

    09 Ottobre 2011 - 20:08

    Cominciamo dalla sanità: selezionate i dirigenti medici e amministrativi delle asl, riduzione degli stipendi che con budget a caro prezzo mettono la sanità al lastrico, riducendo personale e risorse e offerta sanitaria; verificate che i presidi sanitari non monouso non siano forniti come fossero monouso e di proprieta agli aventi bisogno (lettini, materassini antidecubito...) ma che siano restituiti ad un deposito, con la disponibilità di un magazzino comunale di raccolta e custodia, per poi poter essere riutilizzati. Fate in modo che ogni azienda sanitaria pubblichi i nominativi dei dipendenti e personale professionista e non, affiancato o da cooperative o da contratto a tempo determinato. C'è un esubero di persone allocate con la stessa qualifica in uno stesso posto, mentre in altre sedi manca personale. Controllare che le amministrazioni e gli uffici addetti non si grattino più di tanto. Le spese della politica, cominciate ad abbassare gli stipendi da nababbo e gli sprechi.

    Report

    Rispondi

  • Tirreno

    08 Ottobre 2011 - 19:07

    Tremonti è una serpe in seno al governo. Il suo unico obiettivo sono i propri interessi personali e li coltiva appoggiando i grandi capitali. Per le piccole e medie imprese rappresenta solo l'aguzzino! Silvio liberatene o andremo tutti a fondo con lui sulla barca!

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    08 Ottobre 2011 - 17:05

    stamattina hopreso cartae pennna (pardon tastiera e mouse) ed ho scritto una *accorata* o *accalorata* letterina che so già verrà trattata con *freddezza* che da sempre contradistingue tremonti sempre sicuri che le sue idee siano le migliori, lui è come una capitano achab che non si arrende a moby dick la balena bianca ... ostinato fino a morirne.. vai avanti giulio chi la dura la vince meglio una asino vivo (chi scrive!) che un ministro (politicamente) MORTO! macchè, dai ! siur giulio da sondrio ci ascolterà tutti cambieràmanovra ogni dieci secondi per accontentarci TUTTI!

    Report

    Rispondi

  • Dieguz99

    08 Ottobre 2011 - 12:12

    ma di DEMOCRAZIA! D'altronde, cosa ci si può aspettare da giornalisti che ritengono la Russia un paese civile e democratico e Putin un leader illuminato?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog