Cerca

Bossi: "Condono? Non so perché"

Il leader della Lega freddo con l'ipotesi avanzata da Cicchitto: "Gli servono soldi, vogliono fare nuove leggi"

Bossi: "Condono? Non so perché"
Umberto Bossi contro il condono. Come Emma Marcegaglia e al contrario di Fabrizio Cicchitto. Sabato il capogruppo del Pdl ha ribadito che per trovare risorse il governo sonderà ogni possibilità, dalla patrimoniale morbida alla riforma delle pensioni, fino appunto al condono finanziario ed edilizio. "Non ho capito perché il condono", l'ha freddato il leader della Lega domenica. Impegnato in una complicatissima domenica a Varese, dove è stato contestato, Bossi
ha commentato con sarcarsmo, sostenendo che probabilmente l'ipotesi è spuntata perché "forse vogliono i soldi per fare nuove leggi". E l'asse con il ministro dell'Economia? "Ieri sera ero a Pavia con Tremonti, però non so di più. Domani pomeriggio (oggi, ndr) lo vedo". Quanto a misure alternative, Bossi ha detto che "non è più come una volta trovare risorse".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    10 Ottobre 2011 - 09:09

    Fino a sabato titolavate che lo sgoverno smentiva con decisione qualsiasi ipotesi di condono. Dal che era logico dedurre che ci sarebbe stato. In effetti c'è. solo lo statista degli Insubri fa il vago, e forse consulta gli astri per trovare una spiegazione. La politica dello sgoverno è diventata un indovinello. Sono stato frainteso è la parola d'ordine e l'unico esegeta accreditato è vgrossi

    Report

    Rispondi

blog