Cerca

Belpietro: "Berlusconi batta un colpo, avanti senza paura". Video

Il videoeditoriale del direttore su LiberoTv: "Il governo esulta ma la strada è in salita. Berlusconi non può solo evitare le insidie e gli agguati"

Belpietro: "Berlusconi batta un colpo, avanti senza paura". Video
La sinistra ha fatto una figuraccia, cercando di tirare dalla propria parte i peones o far saltare il numero legale per la fiducia. L'opposizione ha fallito, il governo incassa il sì di Montecitorio "ma adesso il percorso è difficile", avverte il direttore di Libero Maurizio Belpietro. "Le imboscate non termineranno e forse Berlusconi cercherà di evitare i voti difficili, come la riforma della giustizia". Ma, sottolinea Belpietro, "ridurre la propria attività porterebbere un immobilismo che non farebbe guadagnare consensi". Serve un rilancio economico e un decreto sviluppo. Insomma, conclude il direttore: "Berlusconi, se ci sei batti un colpo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank-rm

    16 Ottobre 2011 - 11:11

    Un titolo così azzeccato da complimentarsi con Belpietro, alla pari di una seduta spiritica dove il medium cerca di mettersi in contatto con il trapassato. Per questo purtroppo nulla cambierà però!!!!

    Report

    Rispondi

  • biasini

    15 Ottobre 2011 - 16:04

    A proposito di elezioni, lo sapete che si vota per la regione Molise? Non lo sapevo neppure io ma ho ricevuto una mail dal PDL che mi invitava a far votare, per loro, i molisani di mia conoscenza. Ho tentato di rispondere: mail respinta. Eccone il testo, qualora interessi: "L'unica vera cosa da fare è abolire la regione Molise. Poco più di 300.000 abitanti, come un quartiere di Milano, 2 provincie, quella di Isernia "vanta" 88.000 abitanti come la città che abito, Varese, e non so quanti comuni (forse più di 50). Non mancheranno di certo comunità montane, enti di sviluppo ecc. ecc. Se ci mettiamo i pur necessari ospedali con le Asl di contorno, ditemi, che bisogno hannno i molisani di lavorare? Ci pensiamo noi, come sempre. Siate più seri e non rendete importanti elezioni ridicole, fatte per mangiare altri soldi."

    Report

    Rispondi

  • tonipier

    15 Ottobre 2011 - 11:11

    Spett,le direttore viviamo in un mondo di maestri riguarda gli agguati.... La spinta inflattiva porta alla contrazione dei consumi e fra non molto gli italiani forse cominceranno ad avvertire i languori della fame, altro che agguati.... da parte di tutti quei politici galoppini.?

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    15 Ottobre 2011 - 10:10

    Il passaggio parlamentare è stato più complicato di quanto non appaia. Le riforme possibili devono prendere la giusta accelerazione per essere concluse. In primis deve compiersi il federalismo fiscale. I benefici che ne deriveranno saranno il miglior biglietto da visita alle prossime elezioni. Non trascurerei il ritorno dei radicali a posizioni più vicine alla liberal-democrazia e quindi al Pdl. Se ci fosse un convinto ritorno di questa componente il liberalismo, si potrebbe pensare alla riforma della giustizia ivi compreso il problema delle carceri. Ma gli eventuali accordi dovranno essere molto chiari. La ripresa economica è condizione necessaria alla continuità di questo esecutivo. Se questa necessità non potrà essere esaudita... è meglio prepararsi ad elezioni anticipate. Non vi è più tempo da perdere. Se nella maggioranza si manifestassero ancora fibrillazioni... si dovrà richiedere, senza indugio, che la consultazione popolare si tenga quanto prima.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog