Cerca

Ma se i potenti li chiami avvoltoi si arrabbiano

Casta... e effetto: in libreria spopolano titoli come "Sanguisughe" e "Indignati". Demagogia? La gente s'incazza e quindi legge

Ma se i potenti li chiami avvoltoi si arrabbiano
Uno va in libreria e trova questi titoli: «Sanguisughe», «Avvoltoi», «Vandali», «Indignati», «Mediocri», «Impuniti», «Metastasi», «La casta», «La cricca» e «La ciurma». Spicca il catalogo della casa editrice Chiarelettere per il contributo a un clima sempre più disteso: «Lotta civile», «Prepariamoci», «Ribellarsi è giusto», «Adesso basta», «Se non ora, adesso», «Prepariamoci», «Come abbattere un regime» e «Avanti tutta». Di prossima pubblicazione, presumiamo, «Bastardi e rottinculo», mentre Marco Travaglio sta preparando un nuovo bestseller dedicato alle larghe intese: «Banzai». Uscito dalla libreria, uno torna a casa e vede il sondaggio diffuso da Ballarò, quello secondo il quale un'ampia maggioranza di italiani (il 61 per cento) pensa che l’intervento prioritario contro la crisi sia la riduzione del numero dei parlamentari. E capisce che siamo alla follia: è un costo infinitesimale se raffrontato coi nodi storici del Paese. Sicché, ora, dovremmo fare una reprimenda sulla demagogia di quei giornalisti che contribuiscono al qualunquismo e a alla superficialità: sbagliato. Perché i giornalisti devono rispondere solo della veridicità di quanto scrivono, da una parte. Dall'altra, perché non è che la gente legge certi i libri e allora s'incazza: s'incazza, e allora legge certi libri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero

    21 Ottobre 2011 - 14:02

    Le indico cortesement tutti gli articoli,molto piu'esaurienti del mio cosi'modesto,ch potra' leggere sul sito del Movimento libertario;,da parte mia ho parzialmente letto ''La casta e Umberto Magno'' la cui lettura ho dovuto sopendere per la nausea provocata da cio' che si apprende su questi scritti dove la realta' supera di gran lunga la fantasia piu' turpe.

    Report

    Rispondi

  • libero

    21 Ottobre 2011 - 14:02

    non sara'certo la riduzione dei parlamentari a sanare il debito pubblico,ma vada a leggersi come vengono spesi ,anzi sperperatii nostri sudati soldi,attraverso i costi del Quirinale,di Montecitorio,di tutti i palazzi e palazzinari,le 600.000 auto blu;l'elenco e'talmente vasto e variopinto che passera'molto del suo tempo a raccoglierne tuttii dati e a far le somme. Se a tutto cio' aggiunge che da sessanta anni vecchie e nuove facce proseguono ad accrescere in modo irresponsabile,la bancarotta del paese e a chiedere sempre a pantalone di ripianare il risultato della loro cosi' eccellente amministrazione,non basta cio' da porsi qualche interrogativo sul comportamento della gente che in altri paesi piu' civili,avrebbe certamente avuto altre risposte?POrti a casa anche lei 1200Euro almese,con tasse e balzelli sempre piu'alti,tariffe e prezzi sempre piu' alti,da rendere sfiancante la lotta per far quadrare il bilancio di una normale famiglia,dopodiche la ascoltero'piu' volentieri.

    Report

    Rispondi

blog