Cerca

La Fiom si ribella a Vendola: 'Pezzo di m. i violenti fan bene'

Contestazione al corteo del sindacato a Roma: "Quei ragazzi non sono vandali". Nichi imbarazzato: "Non è un manifestante"

La Fiom si ribella a Vendola: 'Pezzo di m. i violenti fan bene'
"Pezzo di merda. Quelli di sabato non sono barbari, hai capito?". Ancora violenza, ancora in piazza. L'aggressione questa volta è verbale ma non per questo accettabile, soprattutto se sommata al clima di questi giorni. E' successo durante la manifestazione della Fiom a Roma. A pochi passi dal sit-in un uomo si è letteralmente scagliato contro il governatore della Puglia, Nichi Vendola: "Non ti devi permettere di dire che quelli di sabato erano barbari, hai capito?".

L'aggressione -
Il manifestante è un uomo sulla cinquantina, capelli bianchi, borsa a tracolla, giubbotto anti vento. Il motivo della sua rabbia: le parole di condanna di Vendola per gli incidenti provocati dai black bloc sabato scorso. Perchè secondo quell'uomo le barbarie commesse sabato in Piazza San Giovanni dai violenti, sono giustificate: "Perchè quello che ci fanno a noi è giusto? Pezzo di merda, quei ragazzi non sono barbari".

A braccetto coi violenti -
Vendola cerca di prendere in ogni modo le distanze da quell'uomo e ci tiene a specificare che "quello non è un manifestante. Sta fuori, si tiene ai margini della piazza, loro sono così, sono degli speculatori, dei parassiti, degli sciacalli". E ancora una volta - come per sabato - ha operato la distinzione:  "Oggi i lavoratori chiedono risposte e lo fanno in modo pacifico - ha detto Vendola - e noi siamo con loro. Questi invece vogliono la guerra, hanno in testa la guerra e noi non dobbiamo rispondergli con leggi eccezionali, la risposta migliore è la democrazia, dare la possibilità ai lavoratori, ai giovani, ai disoccupati di esprimersi, come sta accadendo oggi". E' comprensibile la preoccupazione del  leader di Sel perchè le associazioni tra la sinistra e un certo tipo di violenza diventano sempre più pressanti ed evidenti.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    23 Ottobre 2011 - 23:11

    ma come si fa a schierarsi con quella incredibile feccia violenta? Come, come ci possono essere persone o sedicenti tali che difendono quei delinquenti,devastatori,selvaggi irrispettosi di tutto... Ok,i problemi ci sono,ma urlare per strada,assaltare le forze di polizia,rompere tutto,distruggere auto,incendiare... a che serve,se non a passare dalla parte del torto marcio? NON E'GIUSTIFICABILE NELLA MANIERA PIU'ASSOLUTA.

    Report

    Rispondi

  • moranma

    22 Ottobre 2011 - 09:09

    forse hai letto solo il titolo dell'articolo e da buon anticomunista viscerale ti sei subito scatenato nel commento attribuenso a tutta la FIOM e addirittura a Landini quello detto da un singolo manifestante. Certo questo era quello che voleva il giornaliste cane da guardia e con te lo ha ottenuto in pieno!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • moranma

    22 Ottobre 2011 - 09:09

    siete i soliti mistificatori, nel titolo fate capire ai vostri lettori che la FIOM appoggia i violenti, mentre l'attacco a Vendola è stato portato solamente da una persona tra tutti i manifestanti ( e poi era veramente un manifestante FIOM?). Comunque questo a poca importanza , anche se fosse stato un iscritto alla FIOM, di certo non rappresentava il pensiero della FIOM come voi, ripeto mistificatori di professione, avete cercato di far passare con questo titolo. Fate i giornalisti....e non i cani da guardia!!!!

    Report

    Rispondi

  • OIGRESINOR

    21 Ottobre 2011 - 23:11

    Cosa vuol dire...adesso abbiamo anche la categoria sindacale dei "manifestanti"? Li tutela la FIOM oppure Niki con la sua evve moscia?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog