Cerca

E Il Pdl processa Tremonti

Si fa sempre più diffcile nella maggioranza la posizione del professore di Sondrio che vuole fare sviluppo a costo zero

E Il Pdl processa Tremonti
Berlusconi ha intenzione di utilizzare l'ultimatum europeo per mettere con le spalle al muro Bossi (sul punto riforme) e il ministro Tremonti che intende fare sviluppo a costo zero."Farò quello che finora mi hanno impedito di fare".  La maggioranza si spavva: lo stesso premier ha ammesso che le casse dello Stato sono vuote e una parte del decreto sviluppo dovrà essere per forza a costo zero. Tuttavia, l'idea di recuperare risorse anche dalla vendita degli immobili di Stato  anche da pacchetti di sconti fiscali è ancora forte.E anche ilconcordato trova pareri favorevoli. Nel mirino c'è sempre lui, il professore di Sondrio, e come ha detto il sottosegretario alla Difesa Crosetto: prima o poi si porrà il problema di un ministro che dice l'opposto per il 99,9 per cento rispetto a quello che sostengono gli eletti alla Camera e al Seanto del partito che esprime". E anche per questo la frase pronunciata da Stracquadanio ("Una mozione di sfiducia contro tremonti? Ci stiamo ragionando") ha messo tutti in guardia. Il deputato più tardi ha precisato che "era solo una provocazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boccai

    24 Ottobre 2011 - 16:04

    Perchè per lo sviluppo le riforme si possono fare anche senza gravare sul welfare. Alcune proposte: tassare gli yatch, gli aerei privati, abolire i 35.000 manager pubblici delle società pubbliche locali ( la spazzatura si porta via anche senza il consiglio di amministrazione), abolire gli Enti inutili, le Comunità montane (specialmente quelle a livello del mare) e mille di queste cose. E poi fare le somme! Vedrete che cifre verrebbero fuori. Ridurre le pensioni da 30.000 euro al mese(cfr il libro sulle Pensioni di Giordano) a 5.000 euro (sempre buone) e via di seguito.......Per il resto concordo con il post di Eseda.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    24 Ottobre 2011 - 11:11

    Mala tempora currunt. Non é educato ridere di un capo di governo ma ad una parte cospicua degli italiani forse ci voleva perché continuano a credere alle balle del Premier. Ridono di lui da anni, per i comportamenti del Premier, e non senza una causa reale, così solo per irridere. Cade così anche l'assunto (peraltro assurdo per un capo di governo) che l'agire privato non deve interessare agli altri.

    Report

    Rispondi

  • effata

    24 Ottobre 2011 - 11:11

    Sì, a costo zero. Abbiamo già dato più di quanto potessimo. Stò parlando ovviamente dei lavoratori dipendenti e pensionati! Per gli altri (liberi professionisti, parte degli autonomi, capitalisti ecc.ecc.) il tempo delle vacche grasse continua : la forbice tra i poveracci e degli abbienti, grazie anche a questo governo, si allarga sempre di più. Non è a cso che stanze d' albergo a 1500 euro a notte, a Capri, continuano ad essere piene ( ce l' ha fatto vedere la Rai). E così anche per i gioielli, pranzi a ristorante a 500 euro ecc.ecc. Ci sta gente che praticamente in una cenetta si fuma lo stipendio di un poveraccio che ci mette un mese a guadagnarselo! Diciamolo : questa è un' italia a 2 misure! Le pari opportunità, la parola agli elettori, l' equità sociale : tutte cazzate che continuano a spararci addosso quotidianamente, mentre ci demoliscono giornalmente il walfare, con tutte le sue norme così faticosamente guadagnate in anni di lotta. Che Dio ci aiuti, perchè solo Lui può far

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    24 Ottobre 2011 - 10:10

    Maperpiacere... non l'hai fatto in 17 anni, e adesso, tutt'a un tratto... ma chi pensi che ci creda?

    Report

    Rispondi

blog