Cerca

E' un Berlusconi indiavolato: "Pornotoghe e pornocronisti"

Nel libro-intervista di Bruno Vespa il premier dice la sua verità sulle notti di Arcore: tutta colpa dei giornalisti spioni

E' un Berlusconi indiavolato: "Pornotoghe e pornocronisti"
"E ora devono scusarsi i porno-giornalisti e le porno-toghe che mi hanno ricoperto di calunnie" peerché "ci sono decine di miei ospiti che possono testimoniare la correttezza e l'eleganza dei comportamenti di tutti i miei invitati. Quando dopo cen,a qualcuna delle mie ospiti, diceva "facciamo il bunga bunga" intendeva dire facciamo due salti" Nell'ultimo libro-intervista  di Bruno Vespa, intitolato "Questo amore" Silvio Berlusconi dà la sua versione dei fatti, spiega la sua verità sulle serate ad Arcore, e sostiene che la rappresentazione sbagliata della sua vita privata è solo un errore dei giornalisti che spiano dal buco della serratura.

Quando Bruno Vespa dice: "Credo che il mondo cattolico sia rimasto molto turbato anche da alcune intercattazioni nelle quali si intuiva che nelle cene a casa sua alcune ospiti si sarebbero travestite da suore e avrebbero avuto atteggiamenti sacrileghi. Silvio ha risposto così: "Certemente mai nessuno si è travestito da suora o vi sono stati accadimenti sacrileghi. Mi dispiace che le versioni date dai giornali abbiano potuto turbare i sentimenti di qualcuno". Poi rassicura i cattolici: "Per me vivere la religiosità non significa solo avere una chiesa nella casa di Arcore, in cui si sono celebrati battesimi, nozze, funerali , né sentirsi sicuri per le preghiere delle otto zie suore di Maria Consolatrice...Figuriamoci se posso permettere che in casa mia si compiano atti blasfemi".

Il premier va avanti con la sua auto-difesa: "Non fumo da quando riuscii a salvare la mia prima avventura imprenditoriale da una fine non gloriosa. Non gioco da quando mi esposi al rischio di una pessima figura pretendendo, da dilettante, di potermi confrontare con un professionista delle tre carte. Non ballo da quando ne feci promessa se una mia amica, che rischiava di morire, si fosse salvata''.  Ma le opposizioni vanno all'attacco: ''Pornografia? Il premier a tempo perso - chiosa l'Italia dei valori  - è ossessionato da questa parola perche' la ripete continuamente. E' un uomo allo sbando che sente arrivare la sua fine politica''. '

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    25 Ottobre 2011 - 08:08

    lui lo fa una volta ogni tanto, tu ce le hai in casa tutti i giorni...

    Report

    Rispondi

  • eaman

    24 Ottobre 2011 - 22:10

    Gazie presidente, con la storia delle otto suore e della Minetti ci hai dimostrato che non abbiamo bisogno della NASA per mandare un italiano sulla luna!

    Report

    Rispondi

  • libero42

    24 Ottobre 2011 - 17:05

    Le vostre giustificazioni sono penose, forse stavate in prima fila alla manifestazione degli 'smutandati' di Giuliano Ferrara al tearo Dal Verme. Altri tempi, ora c'è il possibile default dell'Italia e vi agrappate al libro di Vespa dove il Bue dà del cornuto all'Asino. Solo che questa volta gli asini sono quelli che lo hanno votato e che ancora lo sostengono.

    Report

    Rispondi

  • woody54

    24 Ottobre 2011 - 16:04

    Eccone un altro....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog