Cerca

La trattativa prosegue a cena

Terminato il CdM, Berlusconi cercherà di convincere Bossi e ministri in una serie di incontri notturni

La trattativa prosegue a cena
Il Consiglio dei ministri forse più atteso di questa Legislatura si è concluso dopo un'ora e mezza senza che nessuna decisione sulla riforma delle pensioni sia stata presa. Umberto Bossi minaccia lo strappo definitivo e lo scenario di un governo di transizione e successive elezioni si fa sempre più concreto. C'è un esecutivo da salvare, insomma, anche per gli stringenti impegni in campo economico che l'Europa ci impone e che vanno rispettati. Così Silvio Berlusconi, anche fuori dallo schema del CdM (i lavori potrebbero essere aggiornati già martedì) prosegue nelle trattative ad oltranza. Il premier, si è appreso, proseguirà fino a tarda notte la discussione con la Lega Nord, incontrando a cena nel suo appartamento a Palazzo Chigi vari ministri, tra cui proprio il leader del Carroccio, Umberto Bossi, il sottosegretario Gianni Letta, i ministri dell'Economia Giulio Tremonti e della Semplificazione Normativa, Robero Calderoli. Secondo quanto si è appreso, proprio Gianni Letta ha insistito spiegando che le misure vanno messe nere su bianco, altrimenti si rischia di andare a Bruxelles allo sbaraglio. "Non possiamo mettere a rischio la tenuta del Paese", sarebbe stato il succo del ragionamento del sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ropalmie

    25 Ottobre 2011 - 07:07

    Alle prossime elezioni daremo una mega valanga di voti alla Lega e cancelleremo i parassiti della politica che mettono le mani sistematicamente nelle tasche dei lavoratori e pensionati. Bravo Umberto, ora hai convinto anche noi del Sud che avete le palle e un codice morale. Non mollate.

    Report

    Rispondi

blog