Cerca

Il 'buon esempio' della Casta: Palazzo Chigi ne assume 33

L'Italia deve licenziare per crescere, ma c'è chi è in controtendenza: assunzioni per decreto (e numeri da record...)

Il 'buon esempio' della Casta: Palazzo Chigi ne assume 33
Sapere quanti siano i dipendenti della presidenza del Consiglio è un'impresa ardua. Sergio Rizzo sul Corriere della Sera rievoca l'8 settembre del 2001, quando Silvio Berlusconi raccontò di un'esterrefatta Margaret Thatcher, stupita per i 130 collaboratori in più che Tony Blair portò a Downing Street (in totale 200, rispetto a 4.500 di Palazzo Chigi...). Un dato però è sicuro: che i dipendenti della presidenza del Consiglio, oggi, non sono certo diminuiti rispetto a unidci anni fa.

Stipendi a go go - Ad agosto è stata approvata con la manovra una norma che rende tassativo il blocco delle assunzioni e prevede il taglio del 10% degli uffici dirigenziali non generali. Peccato che ora lo stesso Palazzo Chigi con un decreto spiani la strada all'assunzione di 33 persone, 12 dei quali dirigenti. Secondo i dati della Ragioneria generale dello Stato - i più recenti risalgono al 2009 - i dipendenti a tempo determinato erano 2.385, più 14 precari. I dirigenti, il 2 gennaio 2010, venivano conteggiati in 377, escluse le 43 poltrone riservate alla Protezione civile (siamo in totale oltre quota 2.800 stipendi, rispetto al cabinet britannico che ne contra in totale 198...). Altre cifre? Questo profluvio di poltrone, nel bilancio del 2009, pesava sui conti di Palazzo Chigi per 236 milioni. Insomma, la presidenza del Consiglio pagava due anni fa (epoca a cui risalgono gli ultimi dati disponibili) non meno di 4.600 stipendi da 50mila euro.

E Brunetta... - L'Italia arranca, stringe la cinghia e si piega ai diktat di Bruxelles, ma Palazzo Chigi in strepitosa controtendenza assume. E c'è un altro particolare curioso. Tutto ciò avviene mentre dalle colonne del Foglio di Giuliano Ferrara, il ministro Renato Brunetta, tuonava: entro il 2013 la pubblica amministrazione perderà 300 mila posti di lavoro, forse anche di più. Ecco, peccato che la firma sotto il decreto con cui sono state autorizzate le 33 assunzioni a Palazzo Chigi sia proprio quella di Brunetta...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • calibio26

    27 Ottobre 2011 - 18:06

    Che strano ci si meraviglia,ma e la prassi signori.Dal 1948 tutti i 54 governi che si sono succeduti hanno portato in dote 200000 mila impiegati per altrettanti voti successivi.

    Report

    Rispondi

  • Bachis Figus

    27 Ottobre 2011 - 17:05

    E' vero che l' ex ministro Pecoraio Scarno prima di perdere il posto assunse 50 dirigenti nel Ministero da lui gestito? E' vero che Bassolino,prima di passare la mano nella Regione Campania, assunse un migliaio di dipendenti? Se così è, come si fa a ripianare il deficit dello Stato. A chi vanno le tasse che pago? A tutti questi fannulloni? Altro che "indignados", sono veramente incazzato. Nessuno riesce a modificare il sistema ( anche nella cosidetta 2^ Repubblica) instaurato da D.C. P.C.I. P.S.I. per cui, credo, si possono dare tutte le assicurazione del mondo, ma se l' Azienda Stato non è gestita come una azienda privata non si raggiungerà mai il fondo. Brunetta, stiamo perdendo la fiducia anche in te.

    Report

    Rispondi

  • giomar27

    27 Ottobre 2011 - 16:04

    Sono un'elettrice del centro destra, ma certe notizie non le sopporto più. Non ci posso credere! Noi strigiamo la cinghia, massacrati dall'instancabile Agenzia delle Entrate che minaccia l'ennesimo colpo di mannaia inserendo, addirittura, le spese veterinarie nel nuovo redditometro e l'ineffabile Brunetta che fa? Autorizza 33 nuove assunzioni a Palazzo Chigi. Ma, stiamo scherzando, questa gente conosce la vergogna? Ci ritengono, davvero, tutti fessi? Fino a quando credono che potremo sopportare una tale ottusa protervia?

    Report

    Rispondi

  • sgangemi

    27 Ottobre 2011 - 14:02

    Ma è lo stesso giornale che accusa i sindacati di fomentare le ribbellioni? Suvvia Belpietro anche lei come i politici! Che dicono una cosa e un minuto dopo la smentiscono! Ma dov'è finita la serietà,l'etica, la decenza? Evidentemente si è fatto influenzare da questo clima politico da Pulcinella! Lanciare Editti salvatocratici della Patria salvo poi rivelarsi miseri negli intenti e nelle idee!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog