Cerca

E l'Europa boccia il governissimo

Il presidente dell'Europgruppo Juncker soddisfatto delle rassicurazioni italiane: la situazione italiana diversa da quella greca

E l'Europa boccia il governissimo
"Non abbiamo chiesto l'unità politica nazionale in Italia perché il Paese non è sotto programma. Ciò che aspettiamo è che siano atturate le misure su cui Berlusconi si è impegnato con la lettera all'Ue, con il monitoraggio della Commissione europea e dell'Fmi", il presidente dell'Eurogruppo Jean Claude Juncker, alla fine del vertice di ieri a Bruxelles, dice chiaramente che la situazione italiana e quella greca sono molto diverse tra loro, per questo Roma non ha bisogno di un governo di unità nazionale che era invece stato chiesto in precedenza anche per il Portogallo e l'Irlanda. "E' essenziale che l'Italia rispetti gli impegni di bilanci e intensifichi le riforme", ha commentato il commissario per gli Affari economici il finalandese Olli Rehn.  Inoltre, aggiunge Juncker, "il ministro Giulio Tremonti ci ha rassicurato sulla determinazione del governo ad attuare le misure". Juncker ha poi sottolineato l'apprezzamento per le misure promesse su "pensioni, liberalizzazioni e mercato del lavoro"


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog