Cerca

Il primo giorno da ex ministri Beneficenza e udienze. Al bar

I politici inoperosi traslocano e pensano al loro futuro. Frattini organizza il mercatino, Rotondi riceve in via Montenapoleone

Il primo giorno da ex ministri Beneficenza e udienze. Al bar
Franco Frattini ha già messo i suoi scatoloni nel garage della Farnesina. Ma ha deciso di organizzare un mercatino natalizio di beneficenza per disfarsi di tutti i souvenir accumulati in tre anni di viaggi. Gianfranco Rotondi non avrà più un ufficio. Lui non voterà la fiducia aMonti, e poiché si tratta di un voto difforme dalla linea del Pdl ha dovuto presentare una lettera di dimissioni in bianco. SeBelrusconi dovesse accettarle, Rotondi etornerà a ricevere al tavolono del bar Cova di via Montenapoleone a Milano. C'è aria di trasloco a Palazzo Chigi, c'è chi sta ultimando gli scatoloni e chi pensa al suo nuovo futuro. In un'intervista al Corriere della Sera che ha fatto la fotografia alla Lehman Brothers del governo il ministro Rotondi dice: "La cosa non mi preoccupa. Ho fatto il direttore di quotidiano, l'amministratore di società e anche il pony express, consegnavo pasti pronti alle vecchiette". Senza lavoro anche Giancarlo Galan non è deputato né senatore, non ha incarichi e quindi non ha una stanza personale. Maria Vittoria Brambilla tornerà nel suo ufficio al secondo piano. Renato Brunetta ha già trovato una nuova collocazione, ha detto che farà il controllore del nuovo governo, il cane da guardia, pronto a mordere in caso di incoerenza. "Nel frattempo - scrive il Corriere - ha imballato il tavolino degli orrori, su cui erano esposti gli omaggi ricevuti. Il più butto? Un mappamondo con la luce dentro, regalo di Confindustria".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anes332000

    14 Novembre 2011 - 17:05

    Ma quale cane da guardia al limite può fare il topo.

    Report

    Rispondi

  • anes332000

    14 Novembre 2011 - 17:05

    In rif all'oogetto mi trovca in piena sintonia con iltrota. Io li metterei ai lavori forzati e non solo loro.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    14 Novembre 2011 - 14:02

    Almeno una giornata di relax, stanno dicendo gli ex ministri, copiamo i komunisti del parlamento che mai nulla hanno fatto e faranno e le giornate, da buoni nullafacenti, le passano al bar o a trans o a farsi. Vuoi vedere che lo fanno per dimenticare le mogli e le amanti che si ritrovano? Sembra siano come la rosina, la turko, la camusso, la concia, marrazzo, ventolo e luxuria.

    Report

    Rispondi

  • teomondo scrofalo

    14 Novembre 2011 - 11:11

    Dopo anni in cui hanno sbafato a scrocco, questa gente deve andare a lavorare. Sveglia alle 05.00 del mattino, uscita alle 06.00, panino alle 13.00 e ritorno alle 19.00. Io è da più di 30 anni che lo faccio. Quanti giorni resisterebbero lor signori? E la Santadeche? Continuerà a parcheggiare in divieto di sosta sul marciapiede in via Montenapoleone (o Montenapo, come dicono i fighetti come lei)? Per questi mantenuti riaprirei le miniere di carbone in Sardegna. 20 ore di lavoro giornaliere 365 giornil'anno, pane e acqua e calci in culo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog