Cerca

MontiPrivato Tra case e conflitto d'interessi: ecco l'altro lato dell'impeccabile SuperMario

Nel portafoglio del prof 10 appartamenti, 6 box auto, 3 negozi. E poi spuntano gli incarichi di troppo in Goldman e Bocconi

MontiPrivato Tra case e conflitto d'interessi: ecco l'altro lato dell'impeccabile SuperMario
Italia paese di conflitti. E di conflitti d'interessi. No, non si sta parlando di Silvio Berlusconi ma del suo successore, il salvatore della patria, l'uomo della Provvidenza. Ebbene sì: anche Mario Monti, lo specchiatissimo ex commissario europeo, ha qualche poltrona in più oltre quella di Palazzo Chigi. Come scrive Franco Bechis su Libero in edicola oggi, martedì 15 novembre, Monti occupa un posto da consigliere della Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi, che lunedì ha pubblicato sul Corriere della Sera un contributo da 9 milioni di euro per tre progetti, destinati a Bocconi, Cattolica e Statale di Milano. Dal 18 settembre 1990, ivece, il professore fa parte dell'associazione Amici della Bocconi. Piccolezze? Può darsi, ma di certo c'è un terzo incarico un po' più ingombrante: quello di advisor internazionale di Goldman Sachs, difficilmente compatibile con quello di premier italiano. Dubbi anche sulle cariche di presidente europeo della commissione Trilaterale e di presidente onorario di Brueguel, il think tank che lui stesso ha fondato nel 2005.

Nel portafoglio - E' del 2006 l'unico dato certo sul suo reddito imponibile: 367.992 euro. All'inizio del suo secondo mandato da commissario europeo, nel 1999, Monti giurò di non aver quote societarie né azioni, titoli od obbligazioni di alcun tipo nel suo portafoglio.  Aggiunse però di avere "appartamenti a Milano e Varese dati in locazione a privati per una rendita annuale di 77mila euro.  Tutto gestito tramite una società, la Mirte 7, sciolta poi nel 2002 e costituita insieme alla moglie ELsa. La società aveva a Milano un appartamento in via Frua da 10 vani con box auto (lì risulta la residenza di Monti) con rendita catastale complessiva di circa 2.600 euro. Alla stessa società facevano capo due appartamenti a Varese, un ufficio in corso Buenos Aires a Milano mentre al solo Monti, a Milano, sono intestati 7 alloggi, 4 box auto, un magazzino e un negozietto: in tutto, 10 appartamenti, 6 box, 3 negozi, 2 magazzini, un ufficio studio.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • annasole2

    21 Novembre 2011 - 12:12

    vorrei avere lezioni dal Presidente monti come si puo' accumulare un simile patrimonio con uno stipendio, si rispettabile, ma non altissimo, anche perche lo spendibile dobrebbe ridursi a metà

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    19 Novembre 2011 - 18:06

    sono quelli che non spendono un cent per comperare Libero, ma non avendo un c***o da fare sono qui tutti a scrivere per il gusto di rompere le pelotas. Beh ci penserà il loro monti a spennarli per bene!

    Report

    Rispondi

  • peppedrago

    17 Novembre 2011 - 13:01

    Questa volta avete superato voi stessi, avete sfondato il muro del possibile, insomma, un delirio in piena regola!!! Ma come, per il Berla, che possiede mezzo paese ed è titolare di concessioni pubbliche il conflitto non c'era e se pure c'era, era irrilevante, ed ora per i due garage di Monti vi svegliate all'improvviso e v'indignate ??? Amici miei, ma davvero credete di poter scrivere qualsiasi cosa ??? Ma vi è rimasto un briciolo di senso del ridicolo??? Ah ah ah, incredibile !!!!!! Ma davvero credete che esista un uomo in Italia, uno soltanto, che possa bersi questo delirio senza ridere??? Ma insomma, ci tenete almeno un pò alla vostra credibilità ??? Vi ricordo che siete dei giornalisti professionisti !!!!! Bah......

    Report

    Rispondi

  • LuigiRM

    17 Novembre 2011 - 10:10

    Qui non si tratta di destra, sinistra o quello che volete. Siete scandalosi, orrendi. Vale possedere 2 box e non vale possedere mezza Italia? Pensate ai vostri figli, non si meritano questo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog