Cerca

Gianfranco, ultima giravolta: Berlusconi leader

Gianfranco ha capito che con il Terzo Polo non andrà lontano e tenta il riavvicinamento: "Basta con le divisioni..."

Gianfranco, ultima giravolta: Berlusconi leader
L'ultima giravolta di Gianfranco Fini lo riporta a destra. Il leader di Fli, dopo un anno in trasferta a fare il paladino anti-Cav di Bersani e compagni, sente nostalgia di casa e caduto Berlusconi non poteva esserci momento più opportuno per la riconciliazione con i suoi ex (vecchi?) amici. L'invito del sindaco di Roma Gianni Alemanno, ex Msi e An, a visitare una stazione della metropolitana, un'intervista conciliante a Gr Parlamento sul Pdl, un colloquio telefonico con Silvio Berlusconi dimissionario.  Soprattutto, parole nuove, aperture: «Non avrebbe molto senso continuare a rivangare il passato e addossare l’uno all’altro delle responsabilità». Ancora: «Adesso molti mi dicono “avevi ragione tu”. Ma io apprezzo di più quelli che ti danno ragione nei momenti difficili. E credo che Berlusconi la pensi come me». Un crescendo: «Una fase si è aperta, ma come sarà quella nuova si vede sempre dopo. La dimissioni di Berlusconi segnano la fine di un momento. Non so cosa sia il berlusconismo, ma so che Berlusconi continuerà ad essere un leader politico di primissimo piano, né si può pensare che dalla sera alla mattina sia consegnato ai libri di storia». E infine la dichiarazione di rinnovato amore.

Gianfranco Fini cerca casa. Non quella di Montecarlo. Cerca casa politica. Anche lui ha capito che vive in affitto e che il titolare del contratto non è lui. Ha caapito che col Terzo Polo non va da nessuna parte. E medita il trasloco. Ecco allora che fa manovre di riavvicinamento al centrodestra. Dopo tutto lui è un veterano delle giravole:  era il delfino di Almirante, numero due del Msi, divenne  il numero due di Berlusconi. Dicevano che sarebbe stato il suo successore. Molti a partire dallo stesso Cavaliere non ne sono mai stati troppo convinti. Ora, a voler essere larghi di manica, è il numero due di Casini.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • salvy54

    15 Novembre 2011 - 18:06

    Fini si merita un bel vaffa

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    15 Novembre 2011 - 18:06

    ma chi ha tradito lo fara' di nuovo, e' il destino implacabile dei traditori. Non c'e' niente da fare: chi tradisce la moglie e' gelosissimo dell'amante perche' sa che l'amante puo' fare la stessa cosa. E chi va con una donna che tradisce il marito non si fidera' mai di lei per lo stesso (ovvio) motivo. Una cosa la potrei dire col cuore in mano: non tradite.

    Report

    Rispondi

  • marc59

    15 Novembre 2011 - 17:05

    Caro cav. ,quando eri Presidente del Consiglio ha cercato innumerevoli volte di darti in pasto ai coccodrilli(bersani,di pietro,napolitano) non c'è riuscito. Adesso che è finito nella sabbie mobili vuole una corda per uscirne? Dagliela solo per ippicarcisi, lui e il fido bocchino.

    Report

    Rispondi

  • Dream

    15 Novembre 2011 - 16:04

    cantava una canzone che diceva: "Dio mio no Dio mio no ...."

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog