Cerca

Tutti beni di Scilipoti all'asta Condanna a pagare 230mila €

Cassazione: il leader dei responsabili deve risarcire all'ex amico le parcelle per la progettazione dell'ospedale

Tutti beni di Scilipoti all'asta Condanna a pagare 230mila €
Per Domenico Scilipoti le cose non si mettono bene. Se il leader dei Responsabili vuole evitare che tutti i suoi beni immobili vengano venduti all'asta, deve al più presto sborsare 200 mila euro più spese legali relativi ad un vecchio debito per le parcelle non pagate all’ex amico, l’ingegnere Carmelo Recupero per il progetto di un poliambulatorio a Terme Vigliatore (paese originario di Scilipoti) . E poco importa che proprio questa mattina il leader del Movimento di Responsabilità Nazionale abbia dichiarato che non voterà la sua fiducia al professor Monti.  La Cassazione  ha emesso il suo verdetto, confermando la sentenza d'appello emessa a Messina nel 2009. Non solo, Recupero ha già chiesto il pignoramento di tutti i beni nella disponibiltà del deputato.

La condanna -
Il contenzioso tra i due si trascina da tempo ma ora è stata scritta la parola fine. La Cassazione ha infatti dichiarato inammissibile l’ultimo ricorso di Scilipoti contro le sentenze di primo e secondo grado. Di conseguenza la condanna a pagare (che era già immediatamente esecutiva) diventa anche definitiva e il creditore potrà sperare di ottenere quanto ha comunque già cercato di recuperare con relativa istanza di pignoramento. Dopo il pronunciamento della Cassazione anche Scilipoti è perfettamente consapevole che non ha più a chi appellarsi ed avrebbe già chiesto del tempo per poter accendere un mutuo e pagare quanto dovuto: tra debito rivalutato e spese legali la somma dovrebbe superare i 230 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucaschiavoni

    17 Novembre 2011 - 11:11

    per il rendiconto lui mancava, cosi comincio' il gran casino nel governo, perche' era in sicilia in tribunale. In poche parole se fosse stato una persona onesta quel giorno sarebbe stato in aula a votare, non si sarebbe sfaldato il pdl, non ci sarebbe stato il ri-voto del rendiconto del bilancio, etc etc. Scilipoti non solo non ha avuto quel che voleva da Berlusconi (200 mila euro sono bruscolini per uno che dava 20mila euro al mese ad una famiglia bisognosa e 500 mila euro solo per generosita'). Ma in piu Scilipoti è stato uno pseudo alleato completamente inaffidabile.

    Report

    Rispondi

  • piero8

    17 Novembre 2011 - 00:12

    fatteli dare dal tuo amico berlusconi

    Report

    Rispondi

  • lorenzovan

    16 Novembre 2011 - 17:05

    sempre ammesso ci fossero..e non fossero semplici refusi...sempre gli stessi vizietti..vero aecoriani ?? guardare il dito e non la luna.. ma come fareste a guardare la luna..dal momento che siete sempre genuflessi..nella postura dell'adorante ??? that is the question...

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    16 Novembre 2011 - 17:05

    Mai avuto dubbi in merito: Dio esiste!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog