Cerca

Lo spettro di Prodi su Monti Governo puzza di Mortadella

Molti ministri del nuovo esecutivo sono vicini al professore: dal suo successore all'Iri Gnudi al suo legale Paola Severino

Lo spettro di Prodi su Monti Governo puzza di Mortadella
Il governo dei secchioni, il governo dei professori, il governo-consiglio di facoltà. E' stato definito in mille modo il nuovo esecutivo formato esclusivamente da tecnici. Ma andando dietro i nomi e leggendo bene tra le righe dei curricula dei nuovi ministri, ci si accorge che c'è dell'altro. Più si scorre l'elenco dei nomi e più si materializza l'ombra (ingombrante) di Romano Prodi, più si fa forte l'odore di Mortadella.  Il professor Romano Prodi  è presente come uno spettro molti "link" rinviano a lui. A opartire da Piero Gnudi, il neo ministro del Turismo a cui Romano ha lasciato la poltrona dell'Iri, e Paola Severino, la super-toga che lo difese nel processo per la vendita Cirio. E poi il professor Piero Giarda, sottosegretario di Prodi. Altri nomi non portando direttamente a Prodi ma ci arrivano attraverso strade più tortuose: Renato Balduzzi, per esempio. Il neoministro della Salute è un fedelissimo di Rosy Bindi.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lyon66

    17 Novembre 2011 - 19:07

    Ma sti rimbabarimba non sanno che, ormai da anni, il mitico Feltri è stato sostituito da Belpietro (grande anche lui)....? Bello vedere i compagnuzzi in crisi d' identità invidiosetti girare per le ns. testate e commentare. Grandioso, diritto alla cultura e voglia di vera informazione, mica baubau micio micio come al Fatto, L' Unità, RCS o Repubblica e i vari sottoprodotti che non meritano neanche menzione. Questi nuovi lettori sono, a mio parere, raggruppabili in tre categorie: la prima - i disturbatori alla Paolini - ridicoli e patetici, nonchè insulsi perchè se non disturbano neanche li si fuma, la seconda - quelli del vorrei ma non posso - per radici/cultura, amici e colleghi la terza - quelli che cominciano, insultando, per darsi un tono, ad avvicinarsi alla realtà, al futuro e alla concretezza.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    17 Novembre 2011 - 17:05

    Io proseguo e perpetuo la religione dei mie avi, i quali portavano sullo scudo una grande croce rossa e combattevano chi come lei abiurava la fede cristiana e la perseguitava. Stia fra i suoi pidocchi e frequenti chi vuole, che io già lo faccio e non mi mischio con gentucola come lei.

    Report

    Rispondi

  • VFeltri

    17 Novembre 2011 - 16:04

    guardi che se le fiamme gialle fanno un passaggio qualcosa di losco lo troavano, ci vada piano con l'evasione ;-)

    Report

    Rispondi

  • VFeltri

    17 Novembre 2011 - 16:04

    Lei ha davvero uno strano concetto di religione sopratto la sua che dice di essere cristiana cattolica. Ma le ci va ogni tanto in chiesa e/o dal suo padre spirituale? no perchè mi sa che non ha chiare alcune cose. Il razzismo te l'hanno insegnato nell'ora di religione? saluti e baci affettuosi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog