Cerca

Ma non dovevano tagliare la Casta?

La Borsa affonda, si parla di Ici, pensioni e patrimoniale. Ma piovono soldi su Roma e i parlamentari sono in vacanza...

Ma non dovevano tagliare la Casta?
Pensioni, Ici, patrimoniale, nuove tasse. Il governo Monti ha iniziato il suo mandato con un po' di lentezza ma con le idee chiare: aumentare la pressione fiscale a carico dei contribuenti. Niente di male, è la regola in tempi di crisi e lo strumento preferito da chi non deve rendere conto agli elettori. Ma dal governo dei tecnici ci si attendeva perlomeno un po' di rigore, di equilibrio. Un colpo di qua, e uno di là, da leggere come la Casta. Invece niente: passa il decreto Roma Capitale (atto dovuto, in pratica, ma altra beffa alla Lega) e contemporaneamente si sbloccano anche i fondi per la sanità del Lazio, da anni in profondo rosso. In Parlamento, intanto, proseguono le "ferie forzate". Montecitorio tornerà a riunirsi solo mercoledì e gli onorevoli si goderanno un altro week end lunghissimo. Aspettano che Monti dia loro delle comunicazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vito la Civita

    22 Novembre 2011 - 14:02

    #1Succi Aldo,Voglio complimentarmi con Aldo Succi per il suo bellissimo commento ! A chi si aspetta a scendere in piazza per protestare?Forse lo faremo quando ci toglieranno anche le mutande ?La priorità in un momento di crisi,non era quella di tagliare la casta?

    Report

    Rispondi

  • Aldo Succi

    22 Novembre 2011 - 11:11

    Dalle notizie emerse in questi giorni ho saputo che le riduzioni delle spese dei parlamentari (Stipendio, benefici, annullamento della pensione dopo soli 5 anni di FINTO lavoro !) avranno inizio "a partire dalla prossima legislatura". Allora, per la par condicio, io propongo che tutti gli aumenti delle tasse e delle imposte, che graveranno sui NOI "normali" cittadini italiani vengano pagati "a partire dalla prossima legislatura" !!!! Aldo Succi - Isernia

    Report

    Rispondi

  • nlevis

    22 Novembre 2011 - 11:11

    ci lascia allibiti !!!!! Ma sono queste le priorità per l'Italia? Mandiamoli tutti a casa: vecchie e nuove caste..... Credo che l'unico modo per ottenere che se ne vadano sia quello di non "sganciare più un picco" tecnicamente si chiama sciopero fiscale. Senza i soldi estorti agli italiani dove può andare questa banda bassotti? Tagliamo loro le "unghie", quando non le avranno più per arraffare saranno obbligati a desistere.

    Report

    Rispondi

  • gado53

    22 Novembre 2011 - 10:10

    I nostri politici ladri, se ratificassero cose non conformi alle loro idee, pensioni, patrimoniale ecc.. darebbero l'ennesima prova di essere degli inetti. Per quanto concerne i tagli alla casta, spero molto nella CGIL e nella CAMUSSO. Che penso ormai rappresentino la vera sinistra !!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog