Cerca

Ironia Pdl: "Ma il programma di Monti lo chiediamo a Sarkò?"

Il premier a Bruxelles: "Faremo i compiti". Ma quali? Crosetto: "Posso vedere il piano del nuovo governo? Devo chiedere all'Ue?"

Ironia Pdl: "Ma il programma di Monti lo chiediamo a Sarkò?"
Mario Monti parla all'Europa, al trilaterale con Nicolas Sarkozy e Angela Merkel. Il premier promette che l'Italia "farà i compiti a casa". Nel frattempo il Belpaese continua a galleggiare in una nebulosa: si è fatto il decreto per Roma Capitale, sono stati sbloccati dei fondi per il Lazio, sono state vietate le telecamere e i i maxi-zoom nelle aule parlamentari, si è discusso di qualche auto blu, si è fatto un po' di shopping militare, si è agito sull'Irpef per farci spendere qualche spicciolo in più per i regali di Natale. Misure che paiono aver poco a che fare con la risoluzione della crisi finanziaria e che a poco servono per frenare la corsa dello spread, sotto i cui colpi Sivlio Berlusconi è stato costretto a passare la mano. Si continua anche a parlare delle pensioni, della revisione del sistema previdenziale, tanto che gli italiani - spaventanti - hanno dato il via a una vera e propria caccia allo sportello Inps: obiettivo, dimettersi subito per non perire sotto le mazzate riformiste di un sistema che, comunque, deve essere riformato. Come? Per ora, anche su questo punto, restano tante ipotesi e alcuna certezza, anche se il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, ha spiegato che il programma del Pdl resta la traccia da seguire.

L'ironia di Crosetto - La situazione d'incertezza, la precarietà in cui sta muovendo il governo del Mario Monti impegnatissimo a parlare e a ricevere sorrisi e strette di mano dalla Merkel e da Sarkozy, è stata fotografata dal deputato del Pdl, Guido Crosetto, che al solito parla senza peli sulla lingua. "Sto cercando la Merkel e Sarkozy nella mia qualità di parlamentare della Repubblica Italiana per vedere se posso avere in visione le misure che il Presidente del Consiglio Monti gli ha illustrare e per sapere se vanno bene, se posso votarle così o devo rapportarmi con i loro ambasciatori per eventuali emendamenti". Queste le dichiarazioni di Crosetto, che con ironia ha fatto gentilmente notare al professore di Varese che, per ora, il Parlamento e la politica italiana di quello che vuole fare sanno troppo poco, quasi nulla. Fino a prova contraria la sovranità del nostro Paese resta all'Italia, e così l'onorevole del Pdl, per assurdo, si chiede se non sia il caso di andare a chiedere ai vertici di Francia e Germania che cosa estrarrà dal cilindro il governo tecnico (italiano).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 44carlomaria

    24 Novembre 2011 - 20:08

    Sveglia Monti, basta parole, dimostra che cosa vuoi fare con i fatti. Presenta le tue disposizioni alle camere, fattele approvare, mostra i maroni. Se invece hai paura della culona e dello zizì francese vai a quel paese. Non agitarti faresti il gioco del nemico. Fra poco avrai perso più tempo che se fossimo andati a nuove votazioni, seguendo i dettami della costituzione tanto citata dal napoletano falce e martello. Asvedommia

    Report

    Rispondi

  • vgrossi

    24 Novembre 2011 - 20:08

    ... con problemi suoi, è il condominio con la caldaia marcia, le scale pericolanti,e la facciata che si sbriciola. Prendersela con gli appartamenti al primo piano perchè i termosifoni al III° non vanno è stupido, e se il pianerottolo del II° è spezzato non è colpa dell' inquilino del 2/C che ha la porta proprio lì. L' amministratore, se è un amministratore lo fa risistemare e divide le spese per millesimi, non per buoni o cattivi, risparmiatori o giocatori di video poker, grigi naturali o biondi tinti... millesimi, millesimi e poche storie.

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    24 Novembre 2011 - 19:07

    Ritengo Crosetto un parlamentare tra i più lucidi e competenti su alcune cose (..ma non su tutte)..Capisco la sua apparente amarezza nel vedere il proprio Paese..sostanzialmente commissariato (..quasi fosse un protettarato internazionale..)..Ma, costui, forse, dimentica che c'è molto di peggio a questo mondo,..e che questa stupenda.. condizione..ce la siamo andata a cercare pervicacemente..Perchè..in Italia, purtroppo, la cialtronesca politica..politicante..ha combinato negli ultimi 40 anni un bel..casotto cumulativo..E, anche recentemente..ha dato scarsi segni di ravvedimento operoso..Allora..caro Crosetto..Ironizziamo di meno e..operiamo meglio!!..Nel frattempo,..non sarebbe male se i nostri cari politicanti..pensassero..non solo di togliere il vergognoso vitalizio ai nuovi (spero TUTTI i prossimi..),..ma anche (nonostante la capziosità dei diritti acquisiti)..di almeno bloccare il dinamismo dei vecchi..eh!!?

    Report

    Rispondi

  • meloni.bruno

    24 Novembre 2011 - 19:07

    Chi è causa del suo male pianga se stesso! Crosetto fà parte di quei malpancisti che tramavano contro il proprio governo eletto dal popolo sovrano, e non è corretto rilasciare interviste sparlando del proprio presidente Berlusconi di levarsi fuori dai coglioni, è un'altro ingrato che và ad aggiungersi alla schiera dei vari Gianfry.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog