Cerca

Il doppio stipendio del neoministro

Patroni Griffi alla Funzione pubblica era un esempio di "fuori ruolo": consigliere di stato e contemporaneamente in altre commissioni

Il doppio stipendio del neoministro

Filippo Patroni Griffi è il nuovo ministro della Funzione pubblica. La scelta di Mario Monti è caduta sul magistrato del Consiglio di Stato. "Bravo, anche a capo del mio ufficio legislativo quando ero al ministero per le Riforme istituzionali, sono contento": così l'ha accolto Giuliano Amato, commentando in diretta la nomina a Otto e mezzo, su La7. Il curriculum di Patroni Griffi è ricco, ricchissimo. Pure troppo, perché come ricorda un servizio di Report del dicembre 2010 il neo ministro è un caso emblematico di un vecchio vizio italico: il doppio incarico. Basta andare al minuto 2.30: prima a capo del nucleo per la Semplificazione e poi alla Commissione valutazione e trasparenza della Pubblica amministrazione. Sempre da consigliere di Stato, fuori ruolo. E con doppio stipendio, naturalmente: 150mila euro più 200mila euro all'anno.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberopensiero77

    29 Novembre 2011 - 10:10

    Una norma del genere già esiste per i dirigenti di seconda fascia: nel caso di un doppio incarico, il dirigente ha diritto a optare per (ovviamente) il trattamento retributivo più alto. La norma invece non vale per i dirigenti di prima fascia (guarda un po' ...), e così ci sono tanti casi come quelli di Patroni Griffi. Ma più che prendersela col nuovo Ministro della funzione pubblica, peraltro una persona di grande preparazione (che immagino debba ora rinunciare a qualche incarico che aveva), bisognerebbe spingere perchè il nuovo governo metta mano alla normativa riguardante la retribuzione dei top managers della pubblica amministrazione. Infatti non c'è solo la "casta" dei politici che guadagnano troppo, ma anche quella dei superdirigenti della P.A.: si potrebbe ottenere dei grossi risparmi considerato che questi, in tutt'Italia, sono un numero anche maggiore dei politici ...

    Report

    Rispondi

  • aldoroma

    29 Novembre 2011 - 09:09

    ovvero....quanti politici in più adesso ci sono? faccio mente locale ok? allora ...pdl.....pd......idv....lega....radicali....fini....rutelli.....e l'altro non ricordo come si chiama....e sto monti ha altri finti politici che hanno fornato un governo? ammazzaaaaaaaaaaaaaaa ma quanto ce costa tutto ciò. o mammmaaaaaaaaaa che italioti....povera italia in mano agli italioti.

    Report

    Rispondi

  • Biogas1

    29 Novembre 2011 - 08:08

    Continuiamo a dare stipendi fuori di testa a ministri e continuiamo a non dare piu potere di acquisto ai dipendenti,così secondo quelle persone al governo usciremo dalla crisi'!!!!!!!!! Questo e il classico comportamento di quelli che quando ce una azienda che va male tutti i pesciolini piu grossi cercano di arraffassi superiormente a ciò che gli aspetta .se non aiutiamo alle aziende ad investiRe con sgravi fiscali,e non aiutiamo al dipendente ad aumentargli lo stipendio esempio un dipendente prende di busta paga 1300'oo euro all azienda costa 2800'00 euro diamo 500'00 euro in piu al dipendente mensile .ricordiamoci che una azienda va avanti grazie ai suoi dipendenti. Buona giornata a tutti

    Report

    Rispondi

blog