Cerca

Sarkò attacca Merkel: ci fa fallire

Lo sfogo fuori-onda del capo dell'Eliseo: la Cancelliera ci sta portando verso la catasfrofe. Oggi a Tolone parlarà sulla crisi europea

Sarkò attacca Merkel: ci fa fallire

Un fuori onda che fa già scalpore, quello del presidente francese Nicolas Sarkozy. Il cancelliere tedesco Angela Merkel ci «sta facendo correre verso la catastrofe», ha detto il presidente al termine della trilaterale di giovedì scorso a Strasburgo con la stessa Merkel e con il premier italiano Mario Monti. Nessuna battuta pesante, nessun commento più o meno goliardico o di cattivo gusto, ma uno sfogo fatto con alcuni fedelissimi sull’atteggiamento inflessibile della dama di ferro di Berlino. Uno sfogo che però scoppia come una bomba e fa traballare vistosamente l’asse franco-tedesco.

 «Merkel ci crea un gran casino in Europa. Diventa complicato... Ci sta facendo correre verso la catastrofe», si è lamentato il presidente, ovviamente off the records, secondo quanto si legge sul settimanale satirico Le Canard Enchaine, notoriamente ben informato sui retroscena dell’Eliseo.
Nonostante gli sforzi degli ultimi giorni, in cui Sarkozy si è comunque impegnato a far convincere la Merkel ad attribuire un maggior peso alla Bce per salvare la Bce per salvare l’eurozona, nel colloquio telefonico di due giorni fa tra Parigi e Berlino non c’è stato nessun accordo. E oggi a Tolone è atteso un discorso di Sarkozy ad ampio raggio sulla crisi e sull’Europa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vgrossi

    01 Dicembre 2011 - 13:01

    ma, stavolta, non hanno tirato bombe, solo agenzie di stampa e pressioni. Comunque finirà (presto) che perderanno anche questa, sempre per lo stesso motivo, l' uno contro tutti di cui correttamente dici. Il bello è che se l' Euro andrà in pezzi, perderanno comunque, non subito, apparentemente, ma in 6 mesi certamente. E niente zarine morte, questa volta.

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    01 Dicembre 2011 - 11:11

    Ho sempre pensato che il popolo che più ci assomiglia sono proprio i tedeschi(mi riferisco agli abitanti del nord Italia). Ci differenzia la cocciutaggine che noi tendiamo a non ostentare. La Merkel è tedesca ben oltre il midollo. Ha innata la convinzione della superiorità, Deutschland Uber Alles, tanto da esserne prigioniera. Non so se si chiuderà nel suo bunker, la storia non si ripete, ma ne sono certo tornerà a fare la casalinga disperata. Non sono cattivi e non è tutta colpa sua come non era interamente colpa di Hitler. Loro sono fatti così, non sono boriosi ma guai a farli sentire o apparire i salvatori d'Europa. Non ne hanno la stoffa, la storia lo ha ampiamente dimostrato. Ora che potevano realmente essere il punto di riferimento degli europei, stanno gettando alle ortiche, per mera cocciutaggine, questa opportunità. Se l'Europa dovesse implodere loro torneranno nello splendido isolamento che è il loro vero obiettivo. Lo sta capendo persino Sarkozy ed è tutto dire!

    Report

    Rispondi

  • leonhardo

    01 Dicembre 2011 - 11:11

    Se è vero che Sarkozy ha detto quanto scritto nell'articolo, sfogandosi con i suoi ... ha il dovere di dirlo a voce forte e denunciare il grave atteggiamento egoista-ostruzionista della Merkel che bada solo a fare gli interessi della Germania ... Anche Monti dovrà avere il coraggio dire le cose che servono all'Europa tutta e non solo alla Germania ... Così ci si comporta da statisti e si salva l'euro e l'Europa.

    Report

    Rispondi

  • nlevis

    01 Dicembre 2011 - 11:11

    ride bene chi ride ultimo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog