Cerca

L'abuso del senatore del Pd Sull'aereo con lo spumante

Democratico prima di imbarcarsi mostra tessera da parlamentare. Lui si difende: una bottiglia-regalo di un'amicizia

L'abuso del senatore del Pd Sull'aereo con lo spumante

"Lei non sa chi sono io".  Forse non ha detto proprio questa frase, ma il senatore del Pd Antonio Rusconi è riuscito a superare i rigidi controlli all'aeroporto di Fiumicino ed è salito sull'aero con una bottiglia si spunta nel trolley.  Ma la concessione non è passata inosservata e ha scatenato le polemiche sia dei passeggeri che degli addetti ai bagagli. La  legge, infatti, vieta il trasporto a bordo degli aerei di quantitativi di liquidi eccedenti i 100ml. Una bottiglia di spumante ne contiene di più. La prassi vorrebbe che il liquido venga sequestrato al punto di controllo e lasciato a terra. La notizia viene riportata  dal Corriere della Sera che riporta che la reazione del parlamentare: quella bottiglia non soltanto era sigillata ma sopra c'era perfino un bigliettino con il mio nome. Perché era una bottiglia particolare, un omaggio che la senatrice Donaggio del nostro partito aveva voluto farci perché guarita da una brutta malattia. Un valore affettivo, io non porto mai le bottiglie dietro, ma quella mi sembrava brutto non portarla". E si difende: sono stato superficiale, ma privilegiato no.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ateo39

    02 Dicembre 2011 - 11:11

    solo un piccolo aneddoto, per non parlare dei più eclatanti. Quando l'esimio Schifani pretese di entrare al cinema lui e la famiglia con la tessera scaduta ( poverino , oltre che essere gratuta pretendeva che si rinnovasse automaticamente ) e fece identificare il proprietario che si era opposto dalla scorta , su libero nessun commento .

    Report

    Rispondi

  • toccatoilfondo

    02 Dicembre 2011 - 11:11

    ma sui voli di stato diretti in Sardegna, non lo portavano lo spumante? Magari i "reporter" di libero potrebbero controllare!!!!!!! Che strano mondo, c'è chi in aereo ci porta lo spumante in, c'è chi ci porta le zoccole, chi ci porta il pesce fresco...........e c'è pure chi, ben pagato coi nostri soldi, ci fa propaganda.

    Report

    Rispondi

  • nessuno1

    02 Dicembre 2011 - 11:11

    Arrestatelo subito per terrorismo! Voleva uccidere un passeggero con il tappo di una bottiglia di spumante in un occhio! Certo se avesse avuto l'opportunita di fare come La Russa che ha usato l'aereo di stato per andare allo stadio, non avrebbe avuto di questi problemi eheh

    Report

    Rispondi

  • alvit

    02 Dicembre 2011 - 10:10

    gente che non ha mai avuto nulla per generazioni ed ora che sono saliti sullo scranno........ o fanno danno. Sono dei poveri peones che hanno ramazzato una vita e che ora si sentono importanti e cercano di tirare fuori il tesserino anche per uno strapuntino sul treno, facendo alzare magari una vecchietta. E' gentaglia e come gentaglia deve essere trattata. Chiediamoci perchè lo hanno fatto passare e andiamo ad indagare chi e' stato e se e' stato magari minacciato di ritorsioni da questo povero travet. Indagate, che ringrazi il suo dio che io non ero presente, vedevi dove se la metteva la bottiglia regalata, gli rimaneva infilata con tutta la confezione e il bigliettino.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog