Cerca

Gli spreconi coi nostri soldi: ecco le agendine dei deputati

Bando per la stampa delle agende 2013 dei parlamentari: 32mila copie, 60 a testa, pelle ovina. Base d'asta: 1 milione

Gli spreconi coi nostri soldi:  ecco le agendine dei deputati

Sono rigorosamente in "pelle di origine ovina", di colore "blu", "personalizzate". C'è quella da tavolo, quella semestrale e  quella portatile. C'è anche la rubrica telefonica. E poi ci sono quelle da poter regale ad amici o parenti. Di cosa si tratta delle 32.800 agende che la Camera dei Deputati stamperà per il 2013. Ciò vuol dire che ogni singolo parlamentare ne riceverà circa 60 a testa. Il costo? La base d'asta al ribasso per aggiudicarsi l'appalto è di 1 milione di euro per tre anni (Iva esclusa). Che tradotto significa, secondo una stima approssimativa, non meno di mezzo milione contro i circa 400 mila euro già spesi per il 2012. E così se il vitalizio traballa, scetenando le ire dei parlamentari, certo a senatori e deputati non macheranno le agendine. E chissà quant'altro.

Quanti sprechi - Secondo il quotidiano InEuropa, che ha recuperato il capitolato dell'appalto, l'elenco delle agendine è il seguente: "23 mila agendine parlamentari settimanali annuali in pelle, complete di diario speciale, notiziario Camera e rubrica telefonica"; 2 mila e 100 in materiale sintetico; 3 mila e 500 agende da tavolo giornaliere in similpelle per ufficio; mille e duecento da tavolo in similpelle ma settimanali; 3 mila da tavolo in pelle settimanali, "complete di diario speciale, notiziario Camera in materiale sintetico e rubrica telefonica". Il bando d'appalto chiude oggi e possono partecipare alle imprese attive nella stampa che dovranno fare le loro offerte per la fornitura di agende ai parlamentari per gli anni 2013, 2014 e 2015.


 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bocciatore

    03 Dicembre 2011 - 12:12

    Sono molto costose, almeno le adoperino per un'azione nobile,quella di pulirsi il sedere in bagno.

    Report

    Rispondi

  • duxducis

    03 Dicembre 2011 - 01:01

    Sono rimasto un po' deluso nel sapere che erano in pelle ovina. Mi sarei aspettato che questi mega direttori generali se le facessero fare in pelle umana.

    Report

    Rispondi

  • buttiglione111

    02 Dicembre 2011 - 20:08

    gli italiani hanno ancora di che riempire lo stomaco,altrimenti....

    Report

    Rispondi

  • blu521

    02 Dicembre 2011 - 19:07

    Già che ci siete, perchè non chiedete al principale, quante ne ha ordinate per l'anno corrente, da inquilino di Palazzo Chigi? Un palazzo di cui si parla assai poco, ma che di materiale ne offrirebbe in quantità industriale. Capisco che al catramato si debbano riguardi speciali, ma se toccate un argomento, viene spontaneo pensare al quasi-simile. E del Senato? Niente da dire? Schifani è una fonte inesauribile, ma qui siete very british. Santarelli, Belen, Signorini e via col vento del moralismo d'accattoni

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog