Cerca

Casini ha già venduto il ceto medio: sì senza riserve alla manovra

Il leader Udc, Rutelli e Della Vedova aprono il giro di consultazioni con il premier. " Il malato è grave e la medicina sarà amara"

Casini ha già venduto il ceto medio: sì senza riserve alla manovra

E' cominciato, come previsto, alle 10: 30 a Palazzo Chigi, l'incontro di Monti con  la delegazione del Terzo Polo composta da Pier Ferdinando Casini (Udc), Francesco Rutelli (Api) e Benedetto Della Vedova (Fli).  L'incontro piu  facile" per il premier: perché Pierferdinando Casini è convinto che i sacrifici richiesti da Monti siano necessari e colpiranno sia destra che sinistra. "Non c'è alternativa a votare questa manovra" ha detto il leader dell'Udc. Il programma di oggi, 3 dicembre,  prevede, alle 12, la visità a palazzo Chigi del Pdl con il segretario Angelino Alfano e poi, alle 21, del Pd con il leader Pier Luigi Bersani.

Medicina amara - L'incontro è finito poco dopo mezzogiorno. Nella conferenza stampa che è seguita alla consultazione Pieferdinando Casini ha detto che il malato è molto grave e la medicina sarà amara. Le misure dovranno essere drastiche. "Quando il medico arriva in casa, al capezzale, è difficile che prescriva medicine buone. Sono sempre amare le medicine, ma evitano al paziente di morire.La manovra che stiamo discutendo sarà severa e pesante. Noi abbiamo chiesto conservi quei criteri di rigore coniugati a equità. Assicuriamo al governo la nostra vigile solidarietà".

Le richieste - Il Terzo Polo chiede al Governo «attenzione per le famiglie, che sono le grandi dimenticate di questo Paese», in particolare evitando che siano cancellate le detrazioni a loro vantaggio previste dalla delega fiscale varata da Tremonti e dal governo Berlusconi.».  Il leader dell'Udc rifiuta di rispondere alle domande dei giornalisti e non svela altri particolari. Poi interviene Rutelli e dice: ci pare fondamentale che il governo trovi una sede di dialogo con il Parlamento. Occorrono una serie di interventi che riguardano la riorganizzazione e il contenimento dei costi della politica che devono marciare in parallelo con le misure che riguardano in cittadini.  Chiude Benedetto Della Vedova: Le medicine saranno amare, ma solo questo ci potrà dare una ragionevole fiducia sul fatto che l'Italia ce la farà. Abbiamo ascoltato, abbiamo sponsorizzato tra le cause quella del ripristino di quelle detrazioni che altrimenti già da gennaio sarebbero cadute sotto la mannaia delle precedenti manovre, da subito misure di liberalizzazione di ripresa dell'attivià delle imprese".

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luc_nava

    28 Gennaio 2012 - 08:08

    Casini - Rutelli- & co...Ma che cosa vogliono ? perche' non si autodistruggono ! sono insignificanti e in'utili ! ma chi li paga? da Quando e in politica (da sempre) Casini non ha fatto altro che creare....CASINI ...!!

    Report

    Rispondi

  • Murcia

    04 Dicembre 2011 - 10:10

    Detesto la Camusso , detesto quello che rappresenta, detesto la sua espressione..............questa signora vive per stangare gli altri per stangare il risparmiatore onesto........questa signora vuole criminalizzare chi dopo tanti anni e scarifici si è fatto una seconda casa o addiritura una terza casetta........per lei questo signore è un evasore oppure un milionario..........ma è mai possibile che nessuno è capace di bastonare lei ed il suo sindacato baracccone ed i privilegi dei sindacalisti..........NON POSSIAMO PIU SOPPORTARE IN SILENZIO........Parlando con tanti miei amici siamo arrivati alla conclusione che è meglio la paralisi .....è meglio non acquistare piu' niente.......perchè un giorno ci ritroveremo sempre un vecchio residuato bolscevico che decide di volerti rovinare e criminalizzare per quello che hai accumulato onestamente .......E' UNA VERGOGNA!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • encol1

    04 Dicembre 2011 - 09:09

    Le tre scimiette non hanno mai lavorato , non si può pretendere. A loro interessa avere una occupazione, molto ben retribuita e giusto per passare il tempo. Basti pensare che il partito di uno dei tre è tutt'ora vivo e vegeto, sebbene dimenticato dal popolo, semplicemente per incassare il contributo pubblico ai partiti. Dobbiamo metterci in testa che con questa gente non si va da nessuna parte. Bisogna fare pulizia se occorre usando il forcone.

    Report

    Rispondi

  • Vispateresa

    Vispateresa

    04 Dicembre 2011 - 09:09

    Oltre a Casini anche il sig. Palombelli ha fatto la sua bella figurina.....di cacca !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog