Cerca

Le quattro croci del Popolo della Libertà

Ici, Irpef, patrimoniale e tracciabilità: sale la febbre nel partito azzurro. Berlusconi invita alla cautela

Le quattro croci del Popolo della Libertà

La manovra che oggi, sabato tre dicembre, il premier illusterà nel dettaglio ai partiti crea diverse difficoltà anche tra gli azzurri. In un retroscena, la Stampa riporta la reazione di Silvio Berlusconi alla notizia che il nuovo governo oltre all'Ici che lui aveva abolito, all'Irpef che lui voleva abbassare intende introdurre anche la patrimoniale, il divieto di transazioni in contante oltre i 500 euro. "Non abbiamo nessuna certezza che saranno questi i provvedimenti, Alfano deve ancora parlarne personalmente con Monti, vi ricordate quante volte anche a noi  avevano attribuito cose non vere?". Ma se anche le cose dovessero stare così, sfilarsi a questo punto sarebbe impossibile. Tre sono le croci del Pdl: aumento dell'Irpef, Ici e tracciabilità a partire da cifre molto basse. La sensazione è che si vorrebbe che la manovra fosse imposta dal governo e vissuta come qualcosa che i partiti hanno dovuto subire esattamente come i cittadini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spalella

    04 Dicembre 2011 - 17:05

    La tracciabilità mi sembra, a me cittadino di dx, una cosa buona. Non sono di Dx per evadere le tasse, anzi questa dx mi soddisfa ben poco perchè ha meno principi che furbizie. I disgraziati che non dichiarano sono quelli che non fatturano, e non fatturano perchè NOI cittadini non possiamo scaricare nè fatture nè parcelle dai nostri imponibili. Non sono di Dx per fare il comodo di miserabili individui che evadono e scaricano su di ME le loro mancate tasse. Il PDL sempre più assomiglia ad una banda di ladroni cconcettuali, non credo che prenderà più il mio voto... si tenga quello degli evasori.

    Report

    Rispondi

  • ambrogio.brambilla

    03 Dicembre 2011 - 21:09

    Abolire le pensioni di anzianità (che al 70% riguardano i lavoratori del nord) e rimandare le pensioni di vecchiaia a 98 anni, invece piace al PDL. Non credo peraltro che lo stesso PDL farà molta resistenza all'introduzione dell'ICI ed all'aumento degli estimi catastali. Tanto le case catastate sono solo al Nord. Inoltre, dopo un po di tira e molla accetterà "con il pianto nel cuore" anche l'aumento dell'IVA (tanto la pagano solo al nord). Sarà irremovibile, il PDL, su qualsiasi taglio al parassitismo, all'assistenzialismo, al clientelismo! Qui si che il governo dei banchieri si giocherà la maggioranza. Sepolcri imbiancati!

    Report

    Rispondi

blog