Cerca

Vecchi riti: in 70 dal premier

Frenetico programma di consultazioni di Mario Monti: 36 sigle sindacali, 28 rappresentanti dei Cocer, i partiti... Come dal dottor Tersilli

Vecchi riti: in 70 dal premier

Trentasei sigle sindacali, 28 rappresentanze dei Cocer e dei sindacati di polizia, le guide degli organismi che a livello nazionale riflettono le istanze dei Comuni, delle Regioni e degli Enti locali. Il tutto dopo aver ascoltato i leader dei partiti. In due giorni. Questo il frenetico programma di consultazioni di Mario Monti: una presa in giro.

Come il dottor Tersilli - All'interno del governo tecnico la chiamano fase di ascolto piuttosto che di consultazione. C'è anche chi, spingendosi più in là nella ricerca lessicale, la chiama "camera di compensazione". Viene piuttosto da pensare al mitologico Guido Tersilli, il medico della mutua interpretato da Alberto Sordi che affannosamente rincorre quanti più mutuati possibili: un immagine efficace per definire il Mario Monti di questa due giorni di consultazioni. Viene da chidersi, inoltre, come più di settanta tra opinioni, richieste e punti di vista possano incidere, anche in modo poco profondo, su una manovra i cui tempi sono contingentati: sarà partorita lunedì.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lombardo 63

    04 Dicembre 2011 - 12:12

    Cosa fara' questo professore con la bacchetta magica quando gli italiani con i tasca pochi soldi perche' la gente come lui li prosciughera' cominceranno a non comprare piu'e andra' tutto allo scatafascio,ma come fanno questi ex bancari lui come Ciampi,come Dini a non capire che se la gente non ha i soldi in tasca si ferma tutto l'industria,l'occupazione,tutto ma la loro preocupazione e' ingraziarsi i tedeschi e francesi,POVERI ITALIANI.

    Report

    Rispondi

  • mircocosimo

    04 Dicembre 2011 - 12:12

    NON ABBIAMO BISOGNO DI TASSE. Siamo sulla strada sbagliata. Tassare è come dire “… continuo a drogarmi e per comperare la droga mi procuro i soldi in una tabaccheria… “ . Smettiamola di drogarci , è più semplice ! Abbiamo un debito pubblico enorme, incominciamo a diminuirlo con tagli drastici alle spese inutili ! Azzeriamo i consigli di quartiere, enti inutili, feste , concerti , sagre , finanziamenti e rimborsi alla politica , nuovi armamenti, servizi televisivi con mille inviati speciali ,ecc.. garantiamo i servizi essenziali come sanità , assistenza , asili , ricerca , ecc….Mi propongo come consulente GRATUITO a questo nuovo GOVERNO.

    Report

    Rispondi

  • ciprino

    04 Dicembre 2011 - 11:11

    Visti i tempi di consultazione e il numero di persone (almeno tre alla volta) che entravano, avranno avuto si e no il tempo di baciargli l'anello. E alla luce dei risultati della manovra è sicuramente per questo che ci sono andati. Saluti

    Report

    Rispondi

blog