Cerca

Alfano: Con il 'no' all'aumento Irpef è passata nostra linea Bersani: Una manovra dura

Le prime reazioni dei leader politici alla manovra di Monti. Il segretario democratico esulta per la tassazione dei beni scudati

Alfano: Con il 'no' all'aumento Irpef è passata nostra linea Bersani: Una manovra dura

Dopo il varo della manovra sono arrivati i primi commenti dei leader politici. Angelino Alfano, segretario del Pdl, sottolinea: "Il 'no' all'aumento dell'Irpef vuol dire che è passata la nostra impostazione per non colpire i soliti noti. Di questo sono contento. Domani - ha scritto sulla sua pagina Twitter - leggeremo con attenzione tutto il resto. Per il segretario del Partito Democratico si tratta di "una manovra molto dura che non risponde del tutto ai nostri criteri di equità. Ora - ha aggiunto - lavoreremo affinché l'equità sia ancora più forte perché se qualche passo è stato fatto non risponde del tutto alle nostre aspettative". Il segretario democratico, inoltre, ha espresso soddisfazione per il prelievo una tantum sui beni scudati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigigi

    05 Dicembre 2011 - 11:11

    .......sapessi quanta gente che ce sta' !!!!?????? Quando Berlusconi scelse lui come delfino (avendo quell'altro,preso altre strade....), noi del Pdl,dicemmo: "se lo ha scelto Berlusconi....andra' sicuramente bene!". Mai,ci fu errore piu' grosso! Questo siciliano autentico,crede di vivere nella sua bella isola,con i suoi innumerevoli servitori che gozzovigliano in Regione,Comuni e Provincie! Non voglio smuovere le ire di Bossi e co., ma la mentalita' con cui opera Alfano e' quella! Perche', invece di proclamarsi tanto soddisfatto che Monti abbia tolto la tassa maggiorata Irpef a quelli da 75000 in su, non si e' dichiarato insoddisfatto per quelli che percependo 900 euro mensili di pensione, dovranno rinunciare a 20 euro mensili, previste per il caro-vita? Perche',invece di dichiarare soddisfazione sulla stessa eliminazione Irpef per quelli che, poveracci, percepiscono da 75000 euro annuali in su,non si e' battuto perche' non apponessero l'Ici sulla prima casa ? Il Pdl,con lui,morira'.

    Report

    Rispondi

  • mariap

    05 Dicembre 2011 - 10:10

    Angelino Alfano continua a far da portavoce ai deliri di Berlusconi. Adesso si dice soddisfatto di aver bloccato l'elevazione dell'aliquota irpef per i più ricchi ((con oltre 75.000 euro all'anno di reddito) riecheggiango i desiderati del suo eterno e screditatissimo padrone. Continui così: vedrà quanti elettori del PDL scorgeranno in lui il futuro leader di questo disastrato partito!

    Report

    Rispondi

  • James Baker

    05 Dicembre 2011 - 01:01

    ti voglio dire che ti stimo tanto, ... ma per favore smettila di lanciare certi messaggi subliminali che sono una cosa vecchia e che non servono più a niente .! Sempre a mio parere, leccarsi le ferite proprie e quelle del vicino é una tecnica che in questo caso é del tutto inefficace ed inutile. Renditi conto che invece é ora di arrotare i denti e mordere a fondo . Te lo ha detto già nel 1994 Silvio . Te lo ripeto io adesso , prima delle Camere e prima ( ahhhhhhinoi ), della ... "" ..... nebbia agli irti colli ..... "" . ( Caro Alfano, sono veramente di sasso, per non dire di ghiaccio . Permettimi di anticiparti, che SE, e sottolineo SE, oggi lunedi 5 dicembre non vi vedo mordere, ... behhhh, io mettero' in essere le mie decisioni inerenti , e ti posso assicurare di essere uno sufficientemente coerente ) .

    Report

    Rispondi

blog