Cerca

La casa è la più tassata: 0,4%

Ritorna l'Ici, si chiama Imu: è stangata. Gli estimi catastali rivalutati del 60%. Seconda casa, aliquota dello 0,75-76%

La casa è la più tassata: 0,4%

La pioggia di tasse contenuta nel provvedimento varato dal governo di Mario Monti, come ampiamente preannunciato, si abbatte anche sul mattone. La notizia è stata svelata in conferenza stampa dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, che illustrando il pacchetto anti-crisi aveva svelato senza patemi: "C'è un aumento significativo del preliveo tributario sulla casa che ha diverse componenti, una parte rilevante resta nella proprietà dei Comuni, un'altra parte invece viene acquisita dallo Stato. Per i Comuni - ha aggiunto Giarda - l'espansione della loro capacità di prelievo sul patrimonio immobiliare svolge una funzione molto rilevante" poiché si vole realizzare sempre di più "l'autonomia finanziaria dei Comuni".

Le cifre della mazzata - E l'autonomia finanziara dei Comuni verrà finanziata rapinando i proprietari del mattone. Le notizie, per chi possiede immobili, sono pesantissime: gli estimi catastali saranno rivalutati del 60% secondo i nuovi coefficenti di moltiplicanzione. La prima casa sarà tassata allo 0,4% con una detrazione di 200 euro. Dalla seconda casa l’aliquota sarà dello 0,75/0,76%, ha poi puntualizzato nel corso della confernza stampa il viceministro dell'Economia, Vittorio Grilli. Il viceministro ha spiegato che con la reintroduzione dell'Imu (questo il nome della nuova Ici, che fu abolita da Silvio Berlusconi) "gli immobili sono tutti tassati". Grilli ha poi spiegato come, a parer suo, per le prime case vi sia stato "un trattamento di favore".

Coefficienti di moltipliaczioni - Il provvedimento dovrebbe valerte tra i 7 e gli otto miliardi di euro. L'imposta municipale unica che il federalismo fiscale riserva ai Comuni sarà anticipata al gennaio del 2012. L'Imu sarà applicata sul valore catastale degli immobili calcolato in base ai nuovi coefficienti di moltiplicazione. Per ottenere il valore, la rendita catastale di un appartamento dovrà essere moltiplicata non più per 115,5 o per 126 se si tratta di seconde case, ma per 160. Come per gli appartamenti, aumenteranno i coefficienti di moltiplicazione per gli esercizi commerciali, i terreni, le aree fabbricabili. In sostanza la rivalutazone degli estimi catastali è del 60 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numidia

    05 Dicembre 2011 - 23:11

    egregio dott.!? Monti Le sembra equo tartassare in questo modo i possessori di una casa comperata con tante rinunce e sacrifici?e in più blocca pure l'adeguamento sulle pensioni oltre i ca 900 euro? roba da ricchi si vergogni

    Report

    Rispondi

  • augusto.ciccarelli

    05 Dicembre 2011 - 22:10

    Ho sentito dire, dal professore Monti, nel TG5 delle 20 di oggi, che gli italiani dovrebbero acquistare prodotti italiani perché, in questo modo, si aiutano le nostre produzioni e le industrie. Questo semplice passaggio, per me, fa comprendere con chi abbiamo a che fare. Manovre, dove si chiedono sacrifici di portata esagerata, messe nelle mani di chi ignora le ragioni che spingono l’italiano nella scelta di prodotti diversi da quelli made in Italy. Magari fosse possibile, caro professore: ma, dalla teoria delle sue pagine lette nei libri stampate non meno di cinque anni fa, ai problemi della gente che fatica ad arrivare a fine mese, non per colpa di Berlusconi, ma per un cambio monetario che pose la lira a 1.936,27 per l’euro, c’è nel centro la Cina. Tutto qui, caro professore, tutto qui. C’è che ad un paio di scarpe made in Italy, corrispondono sei paia di scarpe made in China. Semplicemente questo, altro che manovre lacrime e sangue, caro professore! AC-Salerno

    Report

    Rispondi

  • Ade

    05 Dicembre 2011 - 17:05

    una persona fa i conti quando acquista una casa per viverci tutta la vita a come pagare meno con il mutuo se tasso fisso oppure variabile poi arrivano questi personaggi e ti fanno saltare il banco, se ne fregano dei poveri cristi che barzellano il denaro in tasca per fare la spesa altrimenti non arrivano a fine mese, se ne infischiano poi ci prendono anche per il culo facendosi vedere piangere, se ne infischiano se una persona paga il mutuo ti fanno pagare anche l'ici se non paghi ti mandano equitalia a pignorare oppure arriva la banca e si prende la casa. Berlusconi fai saltare la torta che qualcuno ha confezionato.

    Report

    Rispondi

  • rosablulibero

    05 Dicembre 2011 - 17:05

    Non ho capito un fico secco! Se ho 100 mq. a Cairo Montenotte e 100 mq. a Capri, rivaluto l'estimo catastale di entrambi gli immobili del 60%? Se é così c'é da spararsi! Se così non é la rivalutazione dei 100mq. di Capri deve essere 1000 volte superiore a quella dei 100mq. di Cairo Montenotte. Questo lo capisce anche un bambino. No?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog