Cerca

"Niente conflitto, ho giurato" Passera ci crede dei piccioni

Il ministro dello Sviluppo da Vespa: "I miei interessi? Ho giurato sulla Costituzione, tutto risolto". Parola di ministro tecnico: c'è da fidarsi?

"Niente conflitto, ho giurato" Passera ci crede dei piccioni

Il conflitto d'interessi non c'è più, parola di ministro tecnico. Non sarà un boyscout, Corrado Passera, ma probabilmente ha preso gli italiani per piccioni. Il titolare di Sviluppo, Infrastrutture e Trasporti è intervenuto martedì sera a Porta a Porta, da Bruno Vespa, pochi minuti dopo il premier Mario Monti. E se quest'ultimo con il giornalista ha messo in scena un gustoso duello a colpi di fioretto e ironie assortite, Passera ha pensato bene di rassicurare gli elettori: "Il mio conflitto d'interessi? Non c'è, ho giurato sulla Costituzione italiano". Et voilà, tutto risolto: una mano sulla Carta, un'altra sul cuore e scordiamoci il passato da amministratore delegato di Banca Intesa e un presente da ministro plenipotenziario e potentissimo (un vicepremier, di fatto) con collaboratori tutti provenienti dalla stessa Banca Intesa e società vicine all'istituto di credito. Ma ha giurato, e tant'è. Quando lo faceva Silvio Berlusconi, sulla testa dei propri figli, tutti a ridere, se non a scandalizzarli. Ora che lo fa il ministro tecnico, tutti a tranquilli. E magari qualcuno tra qualche tempo cadrà pure dal nido, pardon dal pero.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • feltronzi

    08 Dicembre 2011 - 12:12

    Difendevate uno "statista" col fondotinta che diceva che al momento di prendere decisioni su temi che riguardavano le sue aziende, usciva dalla stanza. Ma andate a farvi un giro, non siete abilitati a parlare di conflitto di interessi...

    Report

    Rispondi

  • ellemanga

    08 Dicembre 2011 - 08:08

    Chi lo conosce lo eviterebbe volentieri. Quelli che, non sapendo cosa dire, tirano sempre in ballo Berlusconi (poveracci) sono contenti dei favori salati,fatti alle banche dal governo truffa, probabilmente perche' chi paga sono altri (come al solito). Siamo sempre li'. C'e' un bel po' di gente che e' bravissima a fare i conti in tasca agli altri e, soprattutto, a spendere i soldi degli altri. E' la sinistra, bellezza.

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    08 Dicembre 2011 - 08:08

    Si puo' giurare in tante maniere., C'e' chi dice " giurin giurello, mi deve casca' il pisello, oppure zura, zura, panza dura panza infie' ch'at mora te'. E nel dialetto di Como come si giura?

    Report

    Rispondi

  • peppedrago

    08 Dicembre 2011 - 01:01

    Beh, abbiamo creduto al Berla, perchè non credere a Passera ??? Non capisco. Peraltro sul primo pendevano processi e accuse di ogni tipo e gli abbiamo creduto lo stesso !!! Ma come ??? Dovremmo credere a giorni alterni ??? Uno si e l'altro no ??? Anzi, diciamola meglio, dovremmo credere a quelli che decidete voi ??? AH ah ah, incredibile, siete formidabili !!! Ma scusate, quando prendete la penna in mano ed iniziate a scivere, ma ci pensate a quello che scrivete ???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog