Cerca

Socci: il Vaticano se l'è cercata

Secondo l'opinionista la Chiesa alla fine pagherà le tasse, vittima di una grande confusione e di una strategia sbagliata

Socci: il Vaticano se l'è cercata

Ecco una parte dell'articolo di Antonio Socci, la versione integrale potete leggerla su Libero

La campagna sull’ “Ici della Chiesa” è stata lanciata dai radicali per anticlericalismo, ma gli ecclesiastici hanno dato una risposta così disastrosa che alla fine la Chiesa – oltre a doversi piegare sull’Ici - ne ha ricavato pure un grande danno di immagine e di credibilità. Parlavo di faziosità radicale. Scrive Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, che la scorsa estate i radicali presentarono un emendamento alla manovra-bis che voleva colpire esclusivamente «gli enti religiosi cattolici».   In modo da negare «soltanto ad essi i benefici stabiliti dalla legge» per le opere «senza fini di lucro. Neanche citati tutti gli altri soggetti (altre religioni, associazioni laiche, patronati, realtà politiche e sindacali)». Questo, dice Tarquinio, dimostra che i radicali sono mossi da ostilità discriminatoria contro la Chiesa. Ma perché una campagna radicale che per mesi l’opinione pubblica ha snobbato, d’improvviso è stata abbracciata da tanti diventando una polemica di massa contro la Chiesa? (...)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • primoguido

    10 Dicembre 2011 - 21:09

    ... se la chiesa cattolica pagherà l'ICI non comprendo perché non dovrebbero pagarla i partiti, i sindacati,le cooperative, i circoli culturali, le varie organizzazioni non governative, i centri sociali, i vari gruppi "abele", "libera", etcc...

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    10 Dicembre 2011 - 19:07

    Il problema è che quelli dicono, senza vergogna, che la Chiesa l'ICI non la paga e questa è una menzogna! Per il resto, si sa che il catto-comunismo è una piaga biblica e ce la dobbiamo tenere, finché il Signore non si decide a togliercela.

    Report

    Rispondi

  • Walter Nanni

    10 Dicembre 2011 - 16:04

    Oggi al bar mi è capitato tra le mani il quotidiano "Libero"... a parte la montagna di propaganda, informazione distorta e opinioni a tratti strampalate (a mio avviso, ovvio) ho letto due articoli molto interessanti: il primo di Filippo Facci sulla ragazzina di 16 anni rimasta incinta e il secondo di Antonio Socci sul Vaticano e la questione dell'ICI! Socci dimostra che si può essere cattolici, credenti davvero e non per questo accettare qualsiasi mostruosità del Vaticano e del suo giro di soldi... una bella lezione per tanti miei amici che riducono la loro "fede" sempre e solo alla difesa, a prescindere, della Chiesa e del suo potere. WN

    Report

    Rispondi

  • PETTIROSSO

    10 Dicembre 2011 - 15:03

    Quanto stiamo cadendo in basso nel nostro paese! Quanta cattiveria anticlericale a senso unico che, guarda caso, gli idioti assorbono e fanno rintronare nel paese come se la Chiesa Cattolica avesse tolto chissà cosa a noi, senza invece ringraziarla per quanto si presta per i poveri, i diseredati, i nullatenenti e gli affamati che sono per le strade. Non mi risulta che la CGIL o il PD o i RADICALI abbiano in qualche luogo predisposto mense, dormitori, locali per assistere "gratuitamente a tutte le ore" gli indigenti di cui sopra. Loro però, SINDACATI, PARTITI, COOP... godono di esenzioni piene senza nulla aver meritato per questo, anzi, si nutrono RAPINANDO i lavoratori e togliendo loro quel poco che potrebbero usa per altro. Questa è la "schifezza" (mi si passi il termine) che fa disonore al nostro paese, altro che ICI alla Chiesa! Meno sperperi inutili dello STATO e più aiuti ai bisognosi! Vergogna!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog