Cerca

Segretissimi Tremonti ad agosto aveva un piano Ecco come Giulio voleva portarci fuori dall'euro

La rivelazione (involontaria?) di Paolo Savona davanti alla commissione del Senato: "Me lo disse il ministro..."

Segretissimi Tremonti ad agosto aveva un piano Ecco come Giulio voleva portarci fuori dall'euro

Un piano straordinario per abbandonare l'euro e tornare alla lira. Era il progetto messo a punto dall'ex ministro Giulio Tremonti ad agosto, nel pieno della bufera sui titoli di stato. A rivelarlo, come scrive Fosca Bincher  su Libero in edicola oggi, domenica 10 dicembre, è stato il professore Paolo Savona, economista e presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi, il 7 dicembre scorso in Senato davanti alla commissione straordinaria per il controllo dei prezzi. In quell'audizione, il professore ha sostenuto: "Un paese serio doveva avere sia un piano A per restare nell’euro, sia un piano B per uscire. Purtroppo la realtà ha dimostrato che il governo dell’economia precedente non aveva né l’uno né l’altro. E infatti ci hanno imposto altri il piano. Questo tipo di critica l’ho scritta ad agosto su un quotidiano". A quel punto il professore si è fermato, e gli è scappato un particolare fino a qui ignoto: "Non voglio rivelare segreti professionali, ma dopo quell’articolo fui chiamato dal ministro dell’Economia che mi disse: 'no, guardi, noi il piano B ce l’abbiamo'. Non so se è vero, ma potete chiederlo voi parlamentari al governo. Può essere che ci sia davvero un piano scritto".

 

Su Libero in edicola oggi, domenica 10 dicembre
Fosca Bincher svela il "piano B" di Tremonti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ItaliaPerSempre

    23 Aprile 2013 - 15:03

    Se l'Italia uscisse dall'euro il rapporto di cambio della NUOVA LIRA con l'euro sarà di 1 a 1. Poi comincerà a svalutarsi (ci vorranno 1,10 1,20 1,30 NUOVE LIRE per 1 euro) per riequilibrare la bilancia commerciale. E non temiate svalutazioni selvagge, non siamo un paese del terzo mondo e gli speculatori del cambio perderebbero troppo con una nuova moneta italiana troppo svalutata. Mi spiace che tremonti non sia uscito allo scoperto. Ci arriveremo al momento in cui dovremmo abbandonare (finalmente!) questa trappola dell'euro ma purtroppo al momento non vedo nessuno che possa accollarsi questa possibilità.

    Report

    Rispondi

  • geofono

    18 Dicembre 2011 - 12:12

    della politica economica di Tremonti!

    Report

    Rispondi

  • marco_78

    15 Dicembre 2011 - 13:01

    Sarebbe bellissimo tornare ai cari e amatissimi 2 milioni di lire al mese!!!!Ma mi viene in mente una cosa: al passaggio lira euro non abbiamo avuto la moltiplicazione per 2, per stare al passo coi furbi che hanno contribuito a raddoppiarci il costo della vita.Raddoppiando invece i loro incassi. Non è che se si torna indietro ci tocca invece la divisione???? Quindi non 2 milioni ma uno! Ne ho tutta la sensazione!!!!

    Report

    Rispondi

  • pacena

    15 Dicembre 2011 - 13:01

    Tremonti aveva visto bene se ci voleva fuori dall'Euro perchè non porta a niente si sa che le famiglie allargate costano molto di piü era meglio quando stavamo peggio cosa ci porta di vantagio questa Europa,prima almeno bene, ho male, tutti andavano avanti adesso anche chi aveva una ditta sta con le spalle al muro è questa è l'Europa meglio fuori,ma voi vi immaginate con la lira bassa quanta gente verrebbe a investire nel nostro paese,e quanta gente verrebbe a farsi le ferie nel nostro paese quanta robba potremmo esportare, si forse pagare dopo le importazzioni in Euro sarebbe pesante ma se noi guadagneremmo di piü con la lira non ci sarebbe poblema potremmo pagare sensa poblema perchè alle nostre condizioni della pressione fiscale al 45% non viene piü nessuno a investire nel nostro paese e noi saremo costretti a mollare lo stesso l'europa, ho fare la fine della Grecia,ma la Grecia fino che non era nell'Euro non penso che fosse fallita,era fallita l'Argentina ma no per colpa dell'Euro

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog