Cerca

Fornero sfottuta su Facebook Il web non crede alle lacrime

Un articolo del Foglio di lunedì 12 dicembre riporta la discussione su Facebook sul pianto della ministra: era sincera oppure no?

Fornero sfottuta su Facebook  Il web non crede alle lacrime

Riportiamo un articolo comparso su Il Foglio di lunedì 12 dicembre, che riporta in toto la conversazione apparsa sulla bacheca Facebook di Giorgio Capozzo domenica 4 dicembre. Il topic della discussione sono le ormai celeberrime lacrime del ministro del Lavoro, Elsa Fornero. Un pianto finto o un pianto reale?

Giorgio Cappozzo
E comunque: un ministro che si commuove, pronunciando la parola «sacrificio», è una cosa nobile. Questo rimarrà agli atti.

Michele Vigorita che nessuno parli più della manovra mi sembra un'analisi alquanto sbagliata

Giovanna Ferrara CappoZzo forse hai le tue cose come dicono i maschi quando uno piange al cinema.

Michele Vigorita è che io e Capozzo rivogliamo la Carfregna

Giorgio Cappozzo io piango sempre al cinema. Ed è la parte di me che meno disprezzo.

Leo Goretti a me non interessa se le lacrime della Fornero sono vere o finte. A me interessa il fatto che questa manovra andrà a colpire certe categorie piuttosto che non altre. Politica significa fare delle scelte. La Fornero ha fatto le sue, che difendono certi gruppi a vantaggio di altri. Io la giudico, e prendo posizione, rispetto a questo. Il borghese col portafoglio che si commuove per il povero sfigato non mi suscita grande simpatia

Michele Vigorita cacchio. Anche io piango al cinema.

Susanna Sul Sofa Eppure qui nessuno parla della manovra, ma probabilmente sbaglio. ;)

Leo Goretti «È stata Vice Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Intesa Sanpaolo (2010- 2011) [3][4][5], Vice Presidente della Compagnia di Sanpaolo (2008- 2010) [6], membro del Consiglio direttivo della Società Italiana degli Economisti (2005-2007), membro del Comitato Scientifico di Confindustria (2005-2006), membro della commissione di esperti valutatori presso la World Bank (2003-2004), con l'incarico di valutare il ruolo di assistenza svolto dalla Banca nell'attuazione delle riforme previdenziali di paesi con economie di transizione, membro della commissione di esperti della Task Force su "Portability of Pension Rights and Taxation of Pension Schemes in the EU" costituita presso il CEPS (Center for European Policy Studies), Bruxelles (2001-2003), membro della Commissione Ministeriale di esperti indipendenti per la verifica previdenziale (2001), componente del Comitato Scientifico del Mefop (2000-2003)».

Leo Goretti non mi pare un clichè, sorry.

Giovanna Ferrara Dai non ti offendere. Anche io sono sensibiiiiile.

Lavinia Monti in questo post si parlava di lacrime della Fornero, giusto? se sono studiate sono di pessimo gusto (ma non credo) se sono naturali sono imbarazzanti, perchè se il Ministro del lavoro non riesce ad incidere sulle scelte relative alle pensioni, non vedo a chi dovremmo rivolgerci. (e non mi rispondete alla UE)

Giorgio Capozzo
@giovanna non mi offendo  leo, ho cancellato il «clichè» perché non mi convinceva come commento, ma se mi spiattelli la biografia per dimostrarmi che è cattiva, te lo ripropongo :)

Giorgio Cappozzo non mi devi convincere di ciò che già so (guarda i miei status precedenti). dico solo che ci sono sfumature della cronaca politica, militare, economica e calcistica che mi colpiscono e convincono al netto delle ragioni fondamentali.

Serena de Prezzo io piango al cinema e alle lauree. mi sottosegretariate alla cultura?

Michele Vigorita la Carfagna prima ha fatto Miss Italia...poi... che me frega...leggetevi wikipedia

Giorgio Cappozzo le lacrime di fornero non cambiano di un millimetro la mia opinione sul governo monti, ma mi fanno riflettere su un altro paio di cose

Lavinia Monti quali?

Andrea Minuz E comunque era 50 e 50. Ci poteva scappare la Lacrima o il Sangue. Sono stati sobri. Peccato.

Lavinia Monti il sangue avrebbe fatto più audience

Carlotta Giucastro
Alla prossima conferenza stampa la Fornero simulerà un orgasmo, poi mi dici, Cappozzo

Giorgio Cappozzo arriverà anche quello.

Lavinia Monti Giorgio, ti vedo un po' troppo fiducioso

Giorgio Cappozzo sì, giucastro, le dirò, dovesse accadere.

Giorgio Cappozzo «arriverà anche quello» era riferito al sangue.

Lavinia Monti ah ecco, ora ti riconosco

Serena de Prezzo e io che pensavo l'orgasmo :(

Lavinia Monti sta fiducia sugli orgasmi in diretta...

Michele Vigorita
qui si manca di memoria storica

Serena de Prezzo
no no. io mi ricordo pure che la Carfagna ha fatto miss Tv sorrisi e canzoni.

Ciro Giorgini chiarissimo che sti ministri sono pure vagamente simpatici e avanti anni luce rispetto al cotè fin qui conosciuto, ma c'era un bel po' di aria di Risorgimento, di Gloria e di Pagine di Storia da vergare e firmare...

Michele Vigorita bei tempi quelli

Andrea Minuz Mi è rimasto a disposizione solo un «mipiace», mi raccomando.

Lavinia Monti
qual era il plafond?

Serena de Prezzo come direbbe Cappozzo: Minuz parla, il Paese tace.

Andrea Minuz adesso piango. Lo faccio

Giorgio Cappozzo Minuz, de Prezzo ti ha dato del Monti.

Andrea Minuz We Are All V.I.P. [Very Imòscional Pipòl]

Lavinia Monti la De Filippi qualcosa ci ha insegnato

Ivano Stelluto
Ne conosco uno che si commuoveva con le lettere dei bambini di Taranto...

Giorgio Cappozzo la De Filippi con C'è posta per te racconta il Paese meglio di Gregoretti (ok, fucilatemi, ma la penso così). La commozione l'ho imparata grazie alla Rai degli anni 70.

Serena de Prezzo che difficilezza leggere il commento dei Vips! mi sono fissata che sono tutti numeri romani. E la colpa è di Franco I e Franco IV, per restare in tema 70.

Serena de Prezzo Sappiate voi tutti che Minuz ha finito i mipiace.

Andrea Minuz Io mi ricordo, perché l'ho studiato su Uichipedia, che per dire alla mamma di Alfredino i giornali fecero un gran cazziatone perché in quei giorni non aveva pianto. Se sgridiamo Mamma Elsa perché invece ha pianto, vuol dire che pure sulle lacrime c'è un classismo che spero la prossima rivoluzione si premurerà di abbattere.

Lavinia Monti Giorgio, concordo tristemenete sul punto 1. la commozione credo si impari anche senza la tv! il punto è l'uso che fanno i media della commozione, anche quando è sincera. Si sta scrivendo e pensando da molte parti, ecco la Fornero si è commossa sulle pensioni, quindi era l'unica cosa da fare..

Giorgio Cappozzo I don't care about media interpretations. i just look at real details. Fornero's tears for fears are my actual details.

Lavinia Monti è vero, è un dettaglio interessante. Che ci racconta che E.F. probabilmente, anzi sicuramente è una persona emotiva e sensibile e anche onesta. E che siamo nella merda.

Giorgio Cappozzo Esatto, Lavinia. Le lacrime di E.F. confermano l'assunto: siamo nella merda. Champagne!

Lalla Negri
Giorgio, possono essere apprezzabili le lacrime di un volto non noto ai più che si assume la responsabilità della prima linea per comunicare questo gran portento di manovra. Ma non puoi, non puoi, per rispetto di quelli ai quali la sola IRPEF costerà una barbarità in più, tirare mazzate a senso unico e su categorie già vessate senza che si sia visto nemmeno lontanamente un segnale di sobrietà da parte di chi ci governa. Sarà retorica, sarà che io mi commuovo ancora per i piccoli gesti di chi ci mette del suo, ma non si è visto nulla che ci potesse confortare sul fatto che, chi riesce davvero a comandare, lo fa in primus con l'esempio. Nulla. Tagli sulle spalle dei soliti. Si aggiungeranno gli aumenti del carburante per creare ulteriore recessione. E tutti vivremo più poveri e ancor meno contenti.

Lalla Negri Sorry, in primis! Maledetto touch...

Giorgio Cappozzo È vero, Lalla. ZeroUno Lab stronza, stronza, stronza.

Giorgio Cappozzo come dire: hai argomentato :)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • minimo

    14 Dicembre 2011 - 20:08

    Non è che quelle lacrime sono lacrime di coccodrillo?? La bestiola prima si mangia i piccoli e poi fa sgorgare lacrime sincere. Perché la fornero si sta mangiando quelli che lei ritieni ricchi e cioè coloro che hanno una pensione anuua di 30.000 euro, quando il reddito di "vivenza" tranquilla è di 36000 euro. Sono per la precisione 2700 € lordo che al netto vengono ben 1800 € pagare le bollette, l'affitto e poi le tasse municipali, regionali e via dicendo. Questi non sono poveri è vero ma non sono neanche ricchi.

    Report

    Rispondi

  • franz k

    14 Dicembre 2011 - 19:07

    ad una certa eta' bisogna pensare alla propria anima non piangere......ciao

    Report

    Rispondi

  • caio

    14 Dicembre 2011 - 18:06

    ho sempre pensato che fossero lacrime di gioia per aver coronato il sogno della sua vita...eliminare le pensioni.....

    Report

    Rispondi

  • villiam

    14 Dicembre 2011 - 16:04

    se al cinema le viene da piangere potevano lasciarla dov'era,invece no ,l'hanno messa li a far piangere gli italiani !complimenti signor napoletano ,ma noi ne facevamo volentieri senza!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog