Cerca

La Lega all'attacco di Monti

Il capogruppo Reguzzoni al premier: dimezziamo gli emendamenti se non metti la fiducia. Espulsi due deputati, seduta sospesa

La Lega all'attacco di Monti

La Lega si mette di traverso e continua  fare ostruzionismo sulla manovra economica: fa interventi continui su quanto accaduto ieri in Senato ritardando di fatto la ripresa dell'esame del decreto sui cui il governo intende porre la fiducia. Il presidente Gianfrano Fini, ribadendo il ‘diritto’ dei deputati del Carroccio a intervenire, ha fissato tempi strettissimi per parlare sul verbale. “Senza fiducia tagliamo emendamenti. Abbiamo presentato 47 emendamenti. Siamo disposti a ridurli alla metà garantendo un atteggiamento tranquillo, facendoli votare in un’ora e mezza se il governo non pone la fiducia”. Lo ha detto nell’Aula della Camera il capogruppo della Lega, Marco Reguzzoni, riferendosi alla manovra economica.

“Mettete la fiducia – ha spiegato – perché avete paura di voi stessi. Venite in Aula senza fiducia e diteci di no alle nostre proposte".  "I colleghi che per  tre anni si sono lamentati sulle questioni di fiducia poste - dice   Reguzzoni volgendo lo sguardo ai banchi del Pd - non possono prendere   atto che noi presentiamo 20 emendamenti. Ma mi rivolgo anche al Pdl". Dunque, chiede la Lega, niente fiducia sulla manovra. "Volete   distruggere le prerogative del Parlamento? - conclude Reguzzoni - la   responsabilità è tutta e solo vostra".  Il presidente ha sospeso la seduta dopo aver espulso due deputati Gianluca Buonanno e Fabio Rainieri per avere esposto un cartello in aula.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • IlSupervisore

    15 Dicembre 2011 - 14:02

    La lega ha fatto sicuramente delle troiate e continuerà a farle ma almeno non si è omologata a pd e pdl nell'appoggiare lo scempio che sta compiendo questo governo tecnico. Ma forse preferisci difendere l'operato di Gianfanco Fini-to in Tulliani ancorato con l'attack alla sua poltrona vero?

    Report

    Rispondi

  • cheope

    15 Dicembre 2011 - 13:01

    Mi sono chiesto ieri, con tante eccellenze che può vantare l'Italia in ogni campo, (guardavo il concerto di Bocelli in New York), cosa abbiamo fatto di male per avere una simile classe politica. Fini attaccato alla poltrona, che si permette di pontificare e di dare dei pecorai alla lega, ma da quando in quà i rappresentanti del popolo eletti in parlamento non possono nemmeno più dissentire su una manovra, che è tutto fuorchè equa? Da quando in qua dobbiamo avere un governo di non eletti, che ci vuole strangolare di tasse? Questi signori non hanno ancora capito che il popolo non li vuole più.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    15 Dicembre 2011 - 12:12

    Falso e a morale variabile, opportunista bieco e viscido. Morto di fame politicamente

    Report

    Rispondi

  • freefaber

    15 Dicembre 2011 - 12:12

    Che credibilità può avere un calderoli qualsiasi che, da Ministro, non ha combinato nulla di nulla? Ed è stato ministro della Repubblica italiana (con lauto stipendio in euro , pagato a Roma ove è ubicata la poltrona) fino ad un mese fa non ministro del varesotto free...questa gente la verginità la ha persa da un pezzo e non ha patenti per fare opposizioni serie ma solo per qualche trovata folkloristica alla quale non crede più nessuno.

    Report

    Rispondi

blog