Cerca

Profezia del Cav: Mario fino al 2013? Non so, è disperato

Presidente Pdl sul premier: "Ha dovuto fare marcia indietro su tutto. Serve una riforma costituzione: se n'è accorto"

Profezia del Cav: Mario fino  al 2013? Non so, è disperato

Mario Monti è "disperato", "ha fatto retromarcia su tutto", "non è detto che duri". E' la dura critica del presidente Pdl Silvio Berlusconi al premier. Intervendo alla presentazione del nuovo libro di Bruno Vespa a Roma, l'ex presidente del Consiglio ha commentato le difficoltà del premier, contestato dalla Lega in parlamento: "Bisogna cambiare l’architettura istituzionale dello Stato. Se ne sta accorgendo anche Monti, che ha presentato un decreto e ha dovuto fare marcia indietro su tutto. E' disperato, è giustamente disperato". In poche parole, "il Paese è assolutamente ingovernabile". Ecco perché, ribadisce il Cavaliere, occorre che gli italiani "non consegnino a una parte politica la possibilità di cambiare la Costituzione".

liberoquotidiano.itliberoquotidiano.it

Quanto durerà Monti? Non so, forse non fino al 2013...

Chissà se dura - Resta però da affrontare l'urgenza del decreto salva-Italia. "Sono ancora indeciso se parlare domani alla Camera" per il voto di fiducia sulla manovra, ammette Berlusconi. "E' molto difficile parlare in questo momento perché molte misure della manovra sono contrarie a quello che vorremmo noi liberali veri". Tuttavia, aggiunge il Cav, la manovra del governo è il "male minore". L'ultimo pensiero per il premier non è troppo benaugurante. Quanto durerà? "Io non so fare previsioni, dipende da come vanno l’economia e i sondaggi. Ma se una parte politica cresce nei sondaggi e quei sondaggi gli consegnano una vittoria sicura, credo che potrebbe avere la tentazione" di chiedere lo scioglimento delle Camere. Dopodichè, con una nuova legislatura, "credo che dopo torneranno al loro lavoro anche se Monti e i suoi ministri sono delle persone capaci e potrebbero far parte anche di un altro Governo".

liberoquotidiano.itliberoquotidiano.it

Sto leggendo i diari di Mussolini. Mi ci ritrovo in molte situazioni

 

Come il Duce - Non c'è spazio per il passato, solo per il futuro. Per esempio, non pensa di doversi scusare con gli italiani per la grave crisi che vive il Paese. "No, assolutamente", ribadisce ai giornalisti. "Avevamo chiaro che il fattore psicologico era ed è il primo fattore di crisi". Se errore c'è stato, è quello di "non essere riuscito a convincere gli italiani a darmi il 51% dei voti". Molto ha pesato la campagna mediatico-giudiziaria scatenata dal caso Ruby. "Si tratta solo di calunnie. Erano cene eleganti che rifarei - si scalda l'ex premier -. Sono stato sottoposto ad un linciaggio da parte dell’opposizione, della stampa italiana e di una parte della stampa internazionale. Io rifarei tutto, non cambierei nulla". Anche per questo, l'idea di essere stato "circondato" lo avvicina a un personaggio politico che a sinistra gli hanno spesso accostato, non benevolmente: "Sto leggendo i diari di Mussolini e le lettere della Petacci - rivela il Cav -. Devo dire che mi ci ritrovo in molte situazioni. Perché viene fuori come chi sta al governo del Paese non abbia veramente dei poteri".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ruggiero5

    17 Dicembre 2011 - 10:10

    il disperato sarai tu coglione di un comunista,perchè con questa manovra dovrai andare alla caritas per mangiare ,a meno che non sei anche tu pieno di soldi come il caro professorino,passera il banchiere e co.messi li' dal tuo caro compagno napolitano,a imporre tasse tasse e tasse che influiranno negativamente sui budget familiari della classe operaia e medio bassa con la compiacenza dell'altro compagno bersanuccio testa pelata .

    Report

    Rispondi

  • paolino46

    16 Dicembre 2011 - 21:09

    Io ne vedo solo uno

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    16 Dicembre 2011 - 20:08

    Caro berlusconi, Casini te l'ha cantata chiaramente: le alleanze alle prossime politiche si faranno "in base al sostegno che avrà Monti", traduzione: se lo fai cadere mi alleo col PD=Partito Democratico. Silvio davanti a questa prospettiva voterà Monti ordinatamente e col cappello in mano...l'alternativa? Leggi di riordino delle televisioni.....aia, aia signora Longari!!!!

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    16 Dicembre 2011 - 18:06

    e perché gli ha votato la fiducia ??? perché non ha raccolto l'invito di "Libero" ???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog