Cerca

Lady Monti sull'auto blu: meno male che son tecnici

La moglie del premier pizzicata sulla Lancia Thesis senza Mario ma con l'uomo della scorta. E i tagli dei privilegi?

Lady Monti sull'auto blu:  meno male che son tecnici

Sobrietà, austerity, misura sono le parole più amate dal premier Mario Monti. Sono le regole, le linee guida in ogni sua decisione. Sono la strategia per rispondere ad un momento di crisi pesante. E, forse, anche un modo per smarcarsi da chi l'ha preceduto. E infatti, è lui il primo ad ostentare morigeratezza: per volare a Bruxelles sceglie un "piccolo" Falcon 900 da dodici posti in luogo dell'Airbus presidenziale, rinuncia allo stipendio da premier e ministro dell'Economia e paga il biglietto se va a una mostra. Eppure c'è qualcuno, a lui molto vicino, che mal si adegua a questo stile. Quasi fosse una nuova vita che però gli va stretta. E' Elsa Monti, la first lady, che è stata vista aggirarsi per Roma con l'auto blu, una Lancia Thesis. Non solo, insieme a lei c'era anche un uomo armato, addetto alla sicurezza - racconta Dagospia.

Il treno...e l'auto blu - Sicuramente ci saranno buoni motivi per cui la moglie del sobrio Monti si comporti così. Eppure non possiamo fare a meno di notare come stoni l'auto blu di lei con il treno preso da lui per recarsi a Roma, solo qualche settimana fa. Peccato che in quell'occasione ad attendere il premier sui binari ci fosse proprio... un auto blu. Non è un bel vedere se si pensa che uno dei cavalli di battaglia del governo è proprio la lotta ai costi della politica.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vigar

    27 Ottobre 2012 - 13:01

    Ma quanto sono sobri madamadorè!...

    Report

    Rispondi

  • ketaon_01

    26 Ottobre 2012 - 20:08

    ma vaffanculo Monti , hai rotto il cazzo. sei come gli altri ladri

    Report

    Rispondi

  • caporetto

    17 Dicembre 2011 - 06:06

    leggendo notizie relative a questa manovra ed a ciò che verrà attuato penso che effettivamente saranno coinvolti i soliti noti, soprattutto i lavoratori ed i pensionati, nonchè tagli all'istruzione, sanità, Servizi.... Cosa si attuerà per la riduzione /quota numerica dei parlamentari? E che dire dei loro emolumenti mensili con qualche aggiunta? E della "scuderia delle auto blu e del loro utilizzo?. Leggendo il giornale locale della mia città ( Ts), ho potuto prendere visione di quanto si guadagna nelle sfere regionali, provinciali, comunali ed è davvero esageratooooooo!!! Si diventa politici per guadagnare? Avere privilegi? Per sistemarsi?Ed intanto il Nostro Paese va alla deriva... Ed i privilegi ecclesiastici: salva la Chiesa perchè aiuta i deboli? E dove??? E perchè ricorrere all'amnistia per liberare le carceri? Costano troppo allo Stato? Ed allora che cominciassero a pagare anche i detenuti la loro detenzione dorata o quasi: non possono perchè indigenti, ed i familiari?

    Report

    Rispondi

  • matronemichele2009

    16 Dicembre 2011 - 22:10

    Con tutti i soldoni che riescono a raggranellare,fra stipendi,prebende,privilegi e appartamenti,potrebbero pure potersi permettere un'auto propria.Sarei disposto a ceder loro la mia Renault Clio,anno 1990,senza copertura assicurativa(per ovvii motivi),priva di documenti perchè sequestrati per mancanza di collaudo,e alquanto malconcia(motore e sedili ancora presenti.Auguri.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti