Cerca

La Craxi chiude con Silvio "Comanderà sempre lui"

Stefania lascia il Pdl: "Centrodestra è finito, nell'ultimo anno non s'è fatto nulla. Ingrata? No". Poi si iscrive al gruppo misto

La Craxi chiude con Silvio "Comanderà sempre lui"

Stefania Craxi lascia il Pdl.  Dopo Letizia Moratti  (come anticipato da Libero  ieri, 15 dicembre) anche la Craxi lascia Silvio. lascia il Popolo delle Libertà.  "Berlusconi -spiega al 'Corriere della Serà- ha detto che assumerà   poteri straordinari, che diventa Lord protettore del partito. Ho   aspettato venti giorni che qualche dirigente ponesse un interrogativo   su questa decisione. Ci saranno il congresso, un segretario, le   primarie, ma Berlusconi continuerà a comandare. Quale organo ha   deciso tutto questo? E’ normale un partito che non sa fare a meno di   un leader che ha perso (lo dicono i sondaggi) un terzo del suo   elettorato? Partendo da questi interrogativi la Craxi arriva alla conclusione: basta con Silvio. Si icrive al gruppo misto della Camera. Qualche giorno fa ha presentato la sua nuova creatura, i Riformisti italiani "contro lo sconcio della foto di Vasto e per radunare tutti i delusi da Silvio".

Scelta difficile - Racconta che, prima di arrivare a questa scelta, aveva chiesto più volte un appuntamento a Silvio. "ma non l'ho ottenuto". Fine di un rapporto politico ma, fore anche personale: i suoi genitori sono stati testimoni di nozze di Belrusconi e Veronica Lario, i figli di Stefania e quelli di Silvio diventano amici. "Berlusconi è troppo intelligente per fare i conti di gratidudine e ingratitudine tra lui e la mia famiglia".  Stefania Craxi dice: da un anno non facevamo più niente. Prevaleva l'ossessione della giustizia e degli scandali. Mi dà fastidio che un'intera classe dirigente non sia stata in grado di dare l'esempio. Ai tempi di mio padre - continua Craxi nell'intervista del Corriere della Sera - nessuno era figlio del censo. Ora si è diventati classe dirigente col favore dei potenti di turno. Anche io".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zanka

    17 Dicembre 2011 - 00:12

    Io me ne sbatto se questi se ne vanno dal partito in cui sono stati eletti o nominati, quello che è insopportabile è il fatto che mica la mollano la cadrega, quella mai. Che schifo! Che poi questa mica ha bisogno di grana: sposata Bassetti, boss Endemol...

    Report

    Rispondi

  • imbesi.emanuele

    16 Dicembre 2011 - 22:10

    Per capirci,ho pianto molto il giorno che mori' Bettino Craxi,per cui spero riuscire adesso accantonare i sentimenti e cercare di essere obiettivo su Stefania Craxi.Punto primo:non si può pensare che un uomo chiunque sia,fonda un partito che diventa a breve tempo il piu'grande d italia,lo dirige con grande autorevolezza per tanti anni,e nel momento in cui propabilmente si rende conto che deve fare un passo indietro per varie ragioni,deve sparire all istante?E perche?Intanto contrareamente a tanti politicanti che nei loro partiti sono da decenni inamovibili,Berlusconi e il primo leader che inizia il rinnovo del partito sostenondo Angelino Alfano a segretario del pdl.E pare poco?Tra l altro mi pare che il comportamento di Berlusconi sia molto sobrio e Alfano gode delle massima autonomia.Stefania la sua motivazione non regge.Rispetto comunque la sua persona,non faccia comunque come la figlia del socialista che si uccise.emanuele

    Report

    Rispondi

  • BellpietroVergognati

    16 Dicembre 2011 - 19:07

    è ingrato, è stato solo perché voleva incarici ecc. ormai è la millesima volta, ma non capite che non è matematicamente possibile che il vostro idolo, dio e capo Silvio abbia sempre ragione e gli alstri sempre torto? Sveglia!!!

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    16 Dicembre 2011 - 19:07

    concordo al 100% il commento sulla nullafacente ingrata e parassita craxi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti