Cerca

Napolitano: sacrifici da tutti, anche dai meno abbienti

Il presidente della Repubblica: "L'Italia deve far fronte a grossi rischi per la propria economia"

L'Italia "deve far fronte a grossi rischi per la propria finanza, per la propria economia" e "quindi chiede sacrifici agli italiani di tutti i ceti sociali, anche agli italiani dei ceti meno abbienti, perché si facciano le scelte indispensabili al fine di preservare lo sviluppo della nostra economia". Lo afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filadelfo

    16 Dicembre 2011 - 12:12

    il presidente della Repubblica fa presente che i sacrifici vanno fatti da tutti gli italiani, anche dai "meno abbienti"". Ma dai, è uno scherzo, una simile affermazione. Informatelo che i meno abbienti i sacrifici li fanno e continuano a farli - complice il governo Napolitano-Monti (il suo governo)-. A meno che per un refuso ha scambiato il "meno" con il "più" . Allora la cosa sarebbe giusta. I sacrifici li devono fare tutti anche i PIU' abbienti. Non è di oggi la notizia che i manager pubblici, le banche prosperano come gramigna nell'ubertoso campo dei privilegi italiani? E allora, di che sta parlando...

    Report

    Rispondi

  • greysmouth

    16 Dicembre 2011 - 10:10

    Hanno vinto loro: nel mondo il comunismo è (quasi) scomparso quì da noi si va verso l'appiattimento sulla miseria. Regresso, recessione, povertà diffusa, silenzio tombale dal popolo, che altro è questo se non un regime comunista?

    Report

    Rispondi

blog